Massimo Regalia lancia “Uniti per Ferno”

Con la presentazione ufficiale, che dà il via agli appuntamenti pre elettorali, il gruppo di Regalia porta a compimento un percorso lo vede impegnato già dallo scorso anno

Parte ufficialmente, nel giorno del deposito formale delle liste per le elezioni fernesi, la campagna elettorale di “Uniti per Ferno”, la lista civica di centrosinistra guidata dal consigliere comunale uscente Massimo Regalia. Con la presentazione ufficiale, che dà il via agli appuntamenti pre elettorali, il gruppo di Regalia porta a compimento un percorso che già dalla fine dello scorso anno lo ha impegnato in un lavoro di preparazione della lista e di consultazione dei cittadini per la costruzione del programma, «unico collante di questa nostro impegno politico».
«Siamo partiti da lontano – ha spiegato Regalia lanciando la lista verso l’ultimo tratto di campagna elettorale -, abbiamo ascoltato i cittadini, abbiamo distribuito questionari, parlato con le associazioni: ora abbiamo un programma e l’obiettivo di riaccendere e far rivivere Ferno».
Lo strumento sarà un piano di intervento «su quelle opere che non si vedono ma che intervengono con decisione sulla qualità della vita – racconta Regalia -. Vogliamo riporre al centro la persona, preservare il verde che è rimasto nel nostro paese e rilanciare il centro storico». Per questo il candidato sembra auspicare una revisione del pgt fernese, «costruito dall’attuale amministrazione per capitalizzare il più possibile le risorse del nostro paese. Noi vogliamo, invece, proteggere il nostro verde e dimenticare la medaglia d’oro che Ferno si è guadagnata a causa del suo inquinamento».

«Il programma lo abbiamo costruito lavorando sulla qualifica “civica” del nostro impegno politico», ha spiegato Luisa Manfellotto, una delle candidate della lista. Ed è proprio giocando sull’acronimo della parola “civica” che la lista ha espresso i propri valori: «Civiltà, innovazione, volontà, indipendenza, comunicazione e affidabilità».
Ma anche giovani:«Ferno viene considerato un paese dormiente – ha raccontato un’altra candidata, Marina Biffi, la più giovane in lista con i suoi 23 anni – Si è perso il senso della vita del paese, soprattutto per i giovani che non vedono l’ora di andarsene. Nel nostro programma abbiamo ripreso alcune tradizione e attività per reinserire i giovani nella vita di Ferno. Dal palio ad una consulta giovanile, abbiamo tante idee per provare a ridare vitalità al nostro paese».
Alessandro Zoccarato, segretario del circolo Pd fernese, ha parlato invece di una rivoluzione culturale necessario per Ferno: «un’attenzione per l’ambiente e la mobilità sostenibile che noi abbiamo messo al centro del nostro programma. Dalla riqualificazione energetica degli edifici, alla sostenibilità del nostro ambiente abbiamo cercato di toccare tutti i campi di intervento per renderlo possibile».

“Uniti per Ferno” ha poi annunciato i principali appuntamenti che li vedranno impegnati durante la campagna elettorale. Venerdì 20 aprile e venerdì 4 maggio nella sala consigliare di via Roma alle ore 21 ci saranno le due principali presentazioni del programma elettorale, mentre sabato 28 aprile presso la piazza del lavatoio è prevista una serata musicale sempre alle ore 21.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.