Metamusa ha 11 anni e vive per l’arte

Lo studio festeggia un altro compleanno. Il compito del gruppo, formato da tre giovani donne, è allestire e curare eventi per musei e spazi espositivi

Il loro lavoro spesso è dietro le quinte: organizzare, allestire, curare l’evento nel minimo dettaglio. Erika La Rosa, Monica Faccini e Paola Pastorelli sono l’anima di Metamusa che opera nel campo dell’arte e della cultura da diversi anni.
«Era il 1 aprile 2001 quando a Gallarate apre lo studio associato Metamusa arte ed eventi – spiegano – Tante idee, entusiasmo e un nome un po’ bizzarro così come l’impresa che ci aspettava! In effetti aveva tutta l’aria di una missione impossibile quella di dedicarci completamente all’arte, lavorare con gli artisti, organizzare mostre, promuovere eventi».
Sono passati undici anni e quell’impresa è diventata una realtà che, nonostante i tagli alla cultura e la situazione non facile anche per il mondo dell’arte, resiste. Dalla provincia di Varese hanno ampliato i confini lavorando diversi musei e spazi espositivi in Italia e in Svizzera.
Un’impresa tutta al femminile mossa dalla convinzione che «l’arte non è cosa per pochi, guardare il mondo con gli occhi degli artisti ci affascina sempre ed ogni nuovo evento, piccolo o grande che sia, è una esperienza che ci fa crescere».
Tra gli eventi più importanti seguiti in questi anni vi è la mostra dell’Artigianato Artistico a Ville Ponti, il progetto itinerante di Little Constellation, tra i piccoli stati d’Europa e l’ultima edizione del Premio Gallarate Long Play in corso al Museo Maga fino al 8 luglio.
In questi giorni è in rete il nuovo sito internet dello studio con una rinnovata veste grafica, nuovi colori ma la stessa passione di sempre.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.