Oltre la crisi: quale futuro?

A discutere con Massimo Cacciari, l’economista Pio De Gregorio, responsabile Research & Analysis Centrobanca

Il Centro Culturale Frontiera, in collaborazione con IMF e il Centro di Formazione Politica di Milano, propone un nuovo incontro con Massimo Cacciari nella sala conferenze dell’azienda luinese.
Venerdì 13 aprile 2012 alle ore 21 l’illustre filosofo affronterà il tema della crisi. Una società complessa come quella europea, che attraversa una crisi macroeconomica globale, può essere governata con le stesse politiche di un tempo? A partire dallo stato di “emergenza” europea, come devono essere affrontate le decisioni più difficili e di portata globale, rivolte soprattutto alle giovani generazioni? E’ ancora possibile una ripresa del disegno unitario europeo o siamo di fronte al definitivo fallimento dell’eroica speranza di resurrezione che l’Europa aveva coltivato dopo il suo tragico suicidio nel XX° secolo? E l’Italia di Monti può ritornare protagonista in Europa?
A discutere con Massimo Cacciari, l’economista Pio De Gregorio, responsabile Research & Analysis CENTROBANCA, che analizzerà il grado di fiducia dei diversi settori produttivi e commerciali e dei consumatori rispetto alla situazione economica generale e Gabriele Galante, imprenditore e Presidente Cemafon, che interverrà sulle strategie delle imprese italiane in un contesto di forte turbolenza economico-finanziaria.
Questa ed una prossima conferenza aperta al pubblico prevista per il mese di maggio anticipano la VIII edizione della Summer School del Centro di Formazione Politica, iniziativa già tenutasi con successo lo scorso anno presso la IMF.

Venerdì 13 Aprile 2012 ore 21
Sala conferenze IMF – via Turati 110/1 – Creva di Luino

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.