Poste bloccate, avaria al sistema informatico

Diverse segnalazioni da tutta la provincia lamentano il blocco dei servizi postali. All’origine ci sarebbe un guasto nazionale al sistema informatico. Poste Italiane: "Uffici aperti per smaltire le code"

Uffici postali in tilt lunedì mattina. Diverse le segnalazioni giunte in redazione, da molte parti della provincia. Da Poste Italiane fanno sapere che si tratta di un guasto a livello nazionale che ha colpito il sistema informatico che gestisce tutti i servizi postali. Tutto fermo, pagamenti, pensioni e bollettini, riscossioni e altro.

La situazione si sarebbe dovuta ripristinare intorno alle 10.30, ma ancora alle 13.30 non era cambiato nulla. Sistema postale paralizzato ovunque, con funzionamento a singhiozzo. I nostri lettori attraverso la nostra pagina Facebook segnalano il blocco degli sportelli a Varese (Via del Cairo e Belforte), Buguggiate, Casciago, Busto Arsizio, Gallarate, Jerago con Orago, Cavaria. Ma disagi sono segnalati – nel territorio immediatamente confinante del Comasco – anche a Uggiate Trevano, Olgiate Comasco, Faloppio

Dura la denuncia della Cisl della sezione Legnano-Magenta, dove si sono riscontrati diversi problemi: «Dalle 9.30 di stamattina gli Uffici Postali anche nell’altomilanese sono fermi ed impossibilitati ad effettuare le operazioni per l’ennesimo blocco del sistema informatico che sembra sia avvenuto su scala nazionale. Direttori ed impiegati lasciati soli e che a mala pena riescono a fronteggiare le lamentele dei cittadini esasperati ed incavolati per i malfunzionamenti troppo frequenti che bloccano tutte le operazioni, ma anche per la carenza di personale agli sportelli che già li costringe a lunghe quotidiane attese in coda agli sportelli. Di 30 minuti in 30 minuti arrivano comunicazioni che a breve il sistema riprenderà a funzionare, ma dalle 9,30 fino ad ora niente!!! tutto bloccato».

Nel pomeriggio Poste Italiane ha precisato che il disagio è nato da un blocco all’aggiornamento dati informatici agli sportelli. La questione ha interessato alcuni uffici, anche se non è ancora possibile quantificare l’estensione dei disagi, che hanno riguardato soprattutto le prime ore di apertura degli sportelli. Poste Italiane si è scusata per il disagio e ha specificato che gli uffici sono rimasti aperti oltre il normale orario per permettere a tutti gli utenti rimasti in fila di svolgere le operazioni di cui avevano bisogno.


di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.