Recalcati: “Decisiva la difesa”

Il coach della Cimberio legge la partita di Treviso: "Quando la retroguardia lavora così, ci si può permettere qualche passaggio a vuoto in attacco". E coccola Goss: "L'abbiamo trovato molto più maturo"

Difesa e attenzione sotto canestro: sono questi secondo Carlo Recalcati i principali ingredienti del successo di Varese al PalaVerde come spiega lo stesso coach nel dopogara.
«Volevamo soprattutto la vittoria ma cercavamo anche alcune verifiche su di noi, perchè in questo momento è importante sentire il polso della squadra. Per esempio avevamo lavorato molto male a rimbalzo difensivo con Cantù e quindi abbiamo dato direttive in questo senso e questa vola sono soddisfatto così come per la difesa. Qui abbiamo lavorato bene soprattutto sul pick’n’roll di Treviso e nella chiusura degli spazi, azioni in cui è stato molto brave Talts. Quando reggi bene in difesa per tutti i 40′ puoi anche permetterti qualche passaggio a vuoto in attacco come è accaduto oggi. Ma siamo anche stati bravi a riprendere in mano il ritmo partita dopo esserci fermati. Ora però pensiamo subito a Cremona: come non ci eravamo fasciati la testa dopo Cantù, non ci esaltiamo adesso perché tra 4 giorni abbiamo un’altra partita importante».
Il tecnico non rinuncia a parlare delle prove di alcuni singoli partendo dal rientro di Rannikko (foto: Pall. Varese): «La sua partita è stata l’ulteriore conferma delle qualità di Teemu: è rimasto in campo fin troppo ma si è confermato importante per letture di gioco, ritmi e dal punto di vista “morale”. Insieme a lui faccio i complimenti a Kangur che ha giocato con grande continuità e ha capito le esigenze della squadra durante la partita, soprattutto in difesa. Ha atteso senza forzature il suo momento in attacco che poi è arrivato». Il migliore in campo è stato però Goss: «Ne stavo giusto parlando con il mio staff – prosegue Recalcati – lo abbiamo ritrovato più maturo dello scorso anno. Ora è una guardia che non solo fa da realizzatore ma capisce anche le esigenze dei compagni, tanto da sopperire a Rannikko anche in regia». In questa posizione invece non ha brillato Stipcevic, assolto però dal tecnico biancorosso: «Rok ha spesso avuto contro avversari scomodi: se Teemu va spremuto poco, lui deve marcare giocatori più fisicati. Per Stipcevic è stata una partita difficile ma resta un generoso, che vuole dare sempre il massimo».

Il play croato parla invece della partita a tutto tondo: «Non importa se è stata una bella partita o meno: tra un mese non ci ricorderemo di questo ma solo del risultato. Inoltre credo che abbiamo difeso molto bene è ciò è fondamentale: l’attacco ti fa vincere una partita, la difesa ti permette di fare strada in campionato. Quel che più conta è che abbiamo vinto a Treviso meritatamente e che domenica dovremo fare ancora bene: ci troveremo davanti Cremona che ha dominato con Avellino, sono squadra da rispettare ma da battere».

PAGELLIAMO – Goss 7,5 (Quando Varese è ingessata, si inventa sempre qualcosa di utile); Stipcevic 5,5 (Si spende in difesa ma fatica troppo con il pallone tra le mani. Mette una tripla importante); Rannikko 6,5 (Gioca “sulle uova” ma fa tante cose positive. Da lui non si prescinde); Talts 6,5 (Penalizzato dalle statistiche, ma è una chiave in difesa); Diawara 6,5 (Tanti punti ma anche passaggi a vuoto pericolosi); Reati 5 (Pochi minuti: deve dare di più); Kangur 7 (La faccia oscura della vittoria: in difesa è una muraglia); Fajardo 6,5 (Si vede più di Talts, dà il medesimo apporto in termini di utilità).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.