Saronno piange, Laveno e William sperano

Non basta il successo per 3-2 su Fossano: Sant’Anna vince a Mondovì e fa fuori gli amaretti dai playoff. Vittorie pesanti per le due di serie C, Varese ora si affida ai “cugini” di Sumirago

La penultima giornata di campionato è decisiva, nel bene e nel male, per le squadre maschili varesine. Beffata Saronno, che dice definitivamente addio al sogno playoff: il sofferto 3-2 su Fossano non basta, perché in contemporanea Sant’Anna batte a sorpresa la capolista Mondovì in casa e si porta a più 3 sui biancoblu. Anche in caso di arrivo in parità, passerebbero i piemontesi. Bilancio decisamente più positivo in serie C: Laveno e William fanno il loro dovere, battendo rispettivamente Garbagnate e Mediglia. La Scag oggi sarebbe salva, Varese ancora no: la squadra di Marelli deve chiedere un “favore” anche ai cugini di Sumirago, che all’ultimo turno incontreranno Bergamo. Intanto nel girone B la Pro Patria cade a Grassobbio, ma è ormai certa della salvezza.

Pallavolo Saronno-CRF Surrauto Fossano 3-2 (23-25, 26-24, 25-22, 25-27, 15-13) – Resta solo la delusione in casa Saronno al termine di una partita nervosissima (3 i cartellini gialli estratti dall’arbitro) che segna il definitivo addio al sogno playoff. Avvio contratto dei biancoblu, che vanno sotto 3-6 e 7-9; Gerbella ritrova la parità sull’11-11 con un ace. Le due squadre si alternano al comando (14-16, 19-17), poi dal 20-20 è punto a punto, con Fossano che riesce a chiudere 23-25. Fatica Saronno anche nel secondo set: subito 3-7 e 9-12, con tanto di giallo a Bertini. I piemontesi restano sempre avanti (16-20), ma sul 19-23 il turno di battuta di Andrea Moro ribalta incredibilmente la situazione e Saronno riesce ad arrivare ai vantaggi, imponendosi poi per 26-24.
Fossano accusa il colpo e nel terzo set va sotto 3-1, poi 12-7 (altro cartellino, stavolta agli ospiti); Federico Moro sigla il 16-13 e Gerbella fa 19-17. Fossano prova a recuperare, ma due attacchi di Bagatin valgono il 22-18 e Saronno può chiudere 25-22. Nel quarto set però succede di tutto: 5-1 e terzo giallo a Fossano, poi 11-6, ma gli ospiti si rialzano e si riportano sotto 13-11 e 16-14. La rimonta si completa sul 21-21 e ai vantaggi la spunta Fossano, con un 25-27 che nega i playoff ai saronnesi. Il tie break è ancora combattuto: Cecchini e Ballerio in campo, poi sul 3-5 entra anche Buratti. Saronno sembra in difficoltà (5-8), ma i nuovi entrati la riportano sotto (7-9, 8-10) e proprio un turno di battuta di Ballerio vale il 12-12. Sul 13-13 un muro e un contrattacco di Buratti decidono la partita.
“Siamo rammaricati per aver mancato i playoff – commenta il direttore sportivo Roberto Munk – ma non dimentichiamo che abbiamo già battuto il record di punti conquistati dalla nostra società in una stagione. Il campionato è stato apertissimo, cerchiamo di chiudere in bellezza quella che per noi resterà una stagione storica grazie alla vittoria in Coppa Italia”.
SARONNO: A.Moro 8, Bagatin 29, Gerbella 7, Reggiori 9, Monni 12, Ballerio 3, Chiofalo (L),
F.Moro 9, Cecchini 2, De Finis, Buratti 2. N.e. Monti (L), Bertini. All. Bertini.

Girone A – Risultati e classifica

C MASCHILE – Missione compiuta: solo una vittoria avrebbe potuto tenere ancora in corsa Scag Laveno e William Varese per la permanenza in serie C, e vittoria è stata. Spettacolare quella dei varesini, che piegano Mediglia con un netto 3-0 soffrendo solo nel primo set (25-23, 25-14, 25-16), più faticosa ma ugualmente importante quella di Laveno, a segno contro Garbagnate con il punteggio di 3-1 (25-20, 25-12, 18-25, 25-20). Il turno di riposo di Bergamo e la vittoria di Bovisio disegnano una classifica inedita, con Gorgonzola all’ultimo posto, la Scag in zona salvezza e la William al momento ancora tra le retrocesse virtuali. Da brividi l’ultimo turno: i varesini giocano proprio sul campo di Gorgonzola, ma oltre a vincere devono sperare in un “regalo” dai cugini dell’Eas Viar Valvole Sumirago, che ospitano l’Excelsior Bergamo. La squadra di Rossi è ormai fuori dai playoff, dopo la sconfitta per 3-0 (25-20, 25-23, 25-22) ad opera del Gonzaga. Laveno, dal canto suo, va alla ricerca di una vittoria sul campo di Mediglia per non correre rischi e assicurarsi la salvezza. Traguardo già tagliato dalla Pro Patria Busto Lodetex, nonostante l’inaspettata sconfitta per 3-0 (32-30, 25-19, 25-16) sul campo del Grassobbio: il 3-0 tra Arese e Chiari salva capra e cavoli, e ai bustocchi resta quindi soltanto da completare una stagione straordinaria con la passerella casalinga di sabato 5 maggio contro Lipomo.

Girone A – Risultati e classifica
Girone B – Classifica: San Giuliano 61; Arese 59; Castel Mella 49; Cantù 47; Cernusco 44; Gorlago 37; PRO PATRIA 30; Lipomo*, Mortara 28; Chiari 27; Voghera* 19; Grassobbio 17; Ardor Bollate 1.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.