Saronno porta a casa la Coppa Italia

Storica impresa dei biancoblu, che in Basilicata rimontano due set di svantaggio e si impongono 3-2 su Montecchio Vicentino, conquistando la Coppa di serie B2. È la prima volta di una squadra varesina

L’anno d’oro della pallavolo varesina continua anche in Basilicata: Saronno trionfa nella final four a Lauria, dopo una finale da brividi contro Montecchio Vicentino, e solleva per la prima volta la Coppa Italia di serie B2 maschile. È anche il primo successo in assoluto di una squadra della provincia (ragazze comprese) in questa competizione, fino a tre anni fa estesa all’intera serie B.
La vittoria di Saronno assume i contorni dell’impresa anche perché arrivata a quasi mille chilometri da casa, nella cittadina in provincia di Potenza dove gli "amaretti" sono giunti dopo un lungo viaggio in pullman da Napoli, in condizioni logistiche difficili e in un clima incandescente, con tanto di lancio di oggetti dagli spalti nella semifinale che ha visto impegnata la squadra organizzatrice. Il modo in cui si è concretizzato il successo è ancora più esaltante: la squadra di Bertini, che aveva eliminato in semifinale Orvieto con un secco 3-0 (25-15, 25-22, 25-16), si è infatti imposta per 3-2 (15-25, 23-25, 25-18, 25-22, 15-12) dopo aver perso i primi due set contro la coriacea Sol Smoke Out di Montecchio Vicentino, che in semifinale aveva eliminato i padroni di casa e nella formazione titolare può contare tra l’altro sul forte palleggiatore brasiliano Guto Lourençao e sull’esperto libero Christian Manea (per anni in B1, anche a Cantù).

Primo set da dimenticare per Saronno, che resta sempre indietro nel punteggio e si tiene a galla solo con le battute di Bagatin e Ballerio. Il pesante 15-25 incassato non sembra svegliare i biancoblu, che dopo il 6-7 iniziale vanno sotto 10-16 anche nel secondo set; Bertini inserisce Reggiori per Gerbella, Saronno recupera e dal 12-17 si riporta a meno uno con due ace di Bagatin. La rincorsa si completa sul 22-22 con Monni, ma gli ultimi due punti del set sono di Montecchio.
Dentro anche Cecchini al posto di Buratti, il terzo parziale inizia in equilibrio, ma sull’11-11 gli amaretti piazzano un break importante con Bagatin (18-13); Monni firma il 23-18 e Reggiori a muro riapre la partita. Quarto set sul filo del rasoio: Montecchio avanti 7-10, dal 13-16 Saronno recupera fino al 16-16 e si gioca punto a punto fino al 21-21. Qui arriva la fuga decisiva: prima Bagatin, poi Monni (attacco e muro) regalano tre set point ai saronnesi, che sfruttano il secondo con un errore avversario.
Nel parziale decisivo la tensione è altissima: 3-3, 7-6, 8-8 con Federico Moro, entrato già dal quarto set al posto di Ballerio. Sull’11-11 ecco il lampo di Saronno: due punti di Bagatin e un errore avversario valgono l’11-14. Un errore annulla il primo match point, ma sul secondo capitan Bagatin è implacabile e vola a sollevare la Coppa. Festa grande per tutti, compresi gli infortunati Tascone e Pizzolon per i quali la stagione è da tempo finita.

"Una grande soddisfazione – commenta a fine gara il presidente Luigi Porro – non solo per noi ma per tutto il movimento varesino, che dopo tanti successi a livello femminile aveva bisogno di rifarsi anche nel maschile. Si è giocato in un paese che vive la pallavolo con grande entusiasmo ma deve fare i conti anche con grandi difficoltà logistiche: questo mi rende ancora più orgoglioso dell’impresa compiuta. Ora speriamo che questa vittoria ci dia slancio e nuova linfa per raggiungere i playoff e lottare fino in fondo per la promozione".

Semifinali
Pallavolo Saronno-Ciotti Autotrasporti Orvieto 3-0 (25-15, 25-22, 25-16)
Nicodemo Lauria-Sol Smoke Out Montecchio 2-3 (24-26, 19-25, 25-23, 25-16, 14-16)

Finale per il terzo posto
Ciotti Orvieto-Nicodemo Lauria 1-3 (28-26, 16-25, 24-26, 22-25)

Finale
Pallavolo Saronno-Sol Smoke Out Montecchio 3-2 (15-25, 23-25, 25-18, 25-22, 15-12)
SARONNO: A.Moro 7, Bagatin 27, Gerbella, Buratti 4, Monni 21, Ballerio 5, Chiofalo (L), Reggiori 6, Cecchini 3, F.Moro 3, De Finis. N.e. Bertini, Monti (L2). All. Bertini.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.