Si chiude la stagione del Giuditta Pasta

Due serata per terminare la stagione del teatro cittadino: mercoledì 18 aprile con il Balletto di Roma e giovedì 19 con Raul Cremona

Mercoledì 18 si chiude anche la stagione di danza con il Balletto di Roma in una moderna "Cenerentola" coreografata da Fabrizio Monteverde.

Giovedì 19 ultimo appuntamento in programma prima della rassegna estiva: torna il comico e prestigiatore Raul Cremona, a fargli da spalla musicale ci sarà il saronnese Marco Castelli in arte Omar Stellacci.

 

Mercoledì 18 aprile – ore 21.00

Balletto di Roma in:

CENERENTOLA

regia, coreografia e scene di Fabrizio Monteverde
musiche di G.F. Händel
luci Carlo Cerri
direzione artistica Walter Zappolini

Le angosce della rivalità fraterna, i desideri che si avverano, gli umili che vengono esaltati, il vero valore che viene riconosciuto anche in una persona vestita di stracci, la virtù ricompensata e la malvagità punita. Una fiaba ingannevolmente semplice, sotto alla quale si cela una storia di malvagità e sogni repressi, perseguiti e finalmente esauditi. 
Grazie alla compagnia del Balletto di Roma guidata nella coreografia e nella regia da Fabrizio Monteverde, Cenerentola si apre sotto nuova veste, sottolineata da un’atmosfera e un’ambientazione diversa rispetto all’originale, più scarna ed essenziale. Accompagnati dalla musica di Händel, i ballerini faranno percepire l’umana sensibilità della storia, grazie a pochi ma fondamentali tratti di riferimento. In questa “nuova” Cenerentolaprevale una sensazione di malinconica tristezza che proviene un po’ dalla realtà contemporanea e dalle angosce per i soprusi familiari. Monteverde ha voluto sottolineare il suo tentativo di immortalare una fotografia svilita dal tempo, facendola rivivere e rianimare nel presente, adattandola magnificamente ai giorni nostri. Nello spettacolo ogni cosa, dalle luci ai costumi e al trucco, sino alla scarna scenografia, fa pensare a un manicomio. 
 

Giovedì 19 aprile – ore 21.00

Raul Cremona in:

PRESTIGI

di Raul Cremona
in scena Raul Cremona e Felipe
musiche originali eseguite dal vivo da Omar Stellacci

Torna Raul Cremona: un po’ incantatore, un po’ attore, un po’ commediante, un po’ ciarlatano, ma soprattutto mago!
Eccolo riapparire per raccontarci del suo primo incontro con la magia e il palcoscenico, portandoci per mano in un mondo fatto di giochi, macchiette, boutades, canzoni e stralunati personaggi con il suo cilindro pieno di magie e incanti, storie di imbroglioni e imbonitori nati da quel teatro povero di cui è figlio eccellente.
Uno spettacolo che diventa un percorso a ritroso nella storia di Raul Cremona: la sua personalissima collezione di tutto ciò che apparteneva ai maghi di un tempo, tentativo magico di ricostruire il passato.
E quando il sipario cala, torna ancora una volta per regalarci un ultimo sorriso e rivelarsi per come lo conosciamo tutti: un moderno istrione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.