Sicurezza sul lavoro, al via il nuovo master dell’Insubria

Il percorso mira a formare figure professionali in grado di inquadrare e risolvere i problemi connessi al miglioramento della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro

master insubria sicurezza lavoroPrende avvio oggi il Master di Primo livello in "Sicurezza del Lavoro (Si.L.A.)", proposto dalla Facoltà di Scienze Varese dell’Università degli Studi dell’Insubria.
Il Master è cofinanziato dall’Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell’Amministrazione Pubblica nell’ambito del programma "Master Inpdap Certificated".

"Sila" mira a formare figure professionali in grado di inquadrare e risolvere i problemi connessi al miglioramento della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro, e quindi anche negli Enti pubblici, nonché della prassi di gestione dei cantieri e della prevenzione e protezione dagli incendi.
Il nuovo tecnico dovrà padroneggiare i mezzi culturali, scientifici e tecnici connessi alle attività di progettazione e gestione delle opere e servizi per la sicurezza dei lavoratori negli Enti pubblici. Con la formazione acquisita questa nuova figura professionale sarà in grado di affrontare e risolvere i problemi tecnici di questa natura e di interloquire, in rappresentanza dell’Ente, con le pubbliche autorità di controllo.

I partecipanti al Master sono dodici, tutti hanno ottenuto una Borsa di studio del valore di 6mila euro. Il 16 marzo scorso si era concluso con l’esame finale per i 18 partecipanti, la quinta edizione del Master di primo livello in "Sicurezza del lavoro nella Pubblica Amministrazione (Si.L.P.A)", interamente finanziato dall’Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell’Amministrazione Pubblica nell’ambito del programma "Master INPDAP Certificated".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.