Siriani di Varese in piazza contro Assad

La comunità siriana della provincia di Varese si è ritrovata in piazza Monte Grappa nel pomeriggio di sabato 28 aprile per sostenere seppur da lontano la rivolta del popolo siriano contro il dittatore Assad

Una gabbia come simbolo della situazione dei carcerati. Una bara per ricordare i morti, ormai arrivati a quota 13 mila morti. Una tenda simbolo dei profughi. Vestiti per terra per rappresentare le persone che non ci sono più. La comunità siriana della provincia di Varese si è ritrovata in piazza Monte Grappa a Varese nel pomeriggio di sabato 28 aprile per sostenere seppur da lontano la rivolta del popolo siriano contro il dittatore Assad: «Il nostro popolo sta versando sangue da più di un anno solo per aver chiesto la leggittima libertà. Il silenzio del giornalismo e di ogni singola persona è la seconda morte per queste vittime innocenti», spiega Kadi Yaser, rappresentante della comunità che raccoglie una quindicina di famiglie in provincia.

Galleria fotografica

Siriani in presidio in piazza 4 di 6
di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 aprile 2012
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Siriani in presidio in piazza 4 di 6

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.