Storico Pulitzer: premiati due media on line

Per la prima volta nella storia del prestigioso premio giornalistico, il riconoscimento è andato a due giornalisti di testate on line: l'Huffington Post e Poltico.com

La testata Huffinton PostIl Premio Pulitzer scopre i “new media”. Per la prima volta, quello che viene considerato l’ "Oscar del giornalismo" è stato dato a due giornalisti di altrettanti media online: l‘inviato di guerra David Wood dell’Huffington Post, e il vignettista Matt Wuerker di Politico.com.

"Si tratta di un segno del cambiamento del panorama dei media", ha scritto ancora il prestigioso New York Times che ha visto premiati anche due suoi giornalisti.

L’Huffington Post è stato fondato nel 2005 da Arianna Huffington assieme a Kenneth Lerer e Jonah Peretti. L’HuffPost è presto diventato uno dei siti più seguiti negli Stati Uniti e non solo. In breve è stato replicato con un’edizione canadese, una francese e una britannica ed è in preparazione anche una edizione italiana.
Politico.com è stato costituito cinque anni fa, ed è incentrato sulla vita politica di Washington, con un focus costante sul presidente.
La foto premiata con il PulitzerTanti gli addetti ai lavori e gli analisti che hanno giudicato la scelta “un simbolico punto di svolta”.
 

Prima volta anche per l’Afp, che ha conquistato il prestigioso premio per le foto ‘breaking news’. Il fotografo è Massoud Hossaini, 30 anni, ed è l’autore dell’immagine dell’unica sopravissuta, una ragazzina che piange urlando, dopo un attentato kamikaze, in mezzo ai cadaveri della sua famiglia. Il New York Times conquista tra l’altro il premio nella categoria ‘informazioni internazionali’ per come l’inviato Jeffrey Gettleman ha coperto la carestia e le guerre in Africa Orientale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.