Strappati continuamente i manifesti di Città Nuova

La segnalazione del candidato sindaco Carlo Uslenghi alla polizia locale: “Strappato sempre lo stesso manifesto, una fissazione. Continuo a rimetterlo ma dopo poche ore non c'è più”

Nervi tesi a Tradate per le prossime elezioni amministrative di maggio. Tanto che il candidato sindaco di Città Nuova, Carlo Uslenghi, ha presentato una segnalazione alla polizia locale per essersi più volte visto danneggiato i manifesti che lo rappresentano, sempre lo stesso manifesto, sempre nella stessa posizione. Manifesti che sono affissi negli appositi spazi elettorali e che in questi giorni sono stati riempiti dalle varie forze politiche (anche se ve ne sono molti ancora vuoti, sopratutto quelli assegnati al centrosinistra).

«Dall’inizio della campagna elettorale, una persona ignota, defigge costantemente il manifesto elettorale di Città Nuova affisso al tabellone n. 13/spazio alto, ubicato in via Piave – racconta Uslenghi -. La defissione riguarda solo il manifesto affisso nello spazio alto, raffigurante in foto lo scrivente e l’elenco dei candidati della lista, mentre il manifesto affisso nello spazio basso, raffigurante lo slogan della lista civica Città Nuova, “Stiamo tecnici”, e il simbolo, non viene defisso».

«Non credo, a mio parere, chi si tratti di gratuito e saltuario atto vandalico o di qualche esasperato avversario politico – prosegue il candidato -. Credo invece ad una persona con qualche “fissazione psicologica” nei confronti dello scrivente, e non ho alcuna opinione in proposito perché non ho alcun conflitto personale palese con alcuna persona, o nei confronti, da parte di questa persona ignota, verso qualcuno nell’elenco riportato sul manifesto dei candidati della lista».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.