Striscioni di Casa Pound fuori dalla Cgil

Franco Stasi: «Consideriamo questo gesto una grave provocazione, e poiché lo striscione è abusivo, abbiamo avvisato le autorità competenti»

Questa mattina è stato trovato affisso uno striscione all’esterno della sede di Varese della Cgil, firmato Blu blocco lavoratori uniti”, braccio sindacale riconducibile all’associazione Casa Pound. Lo striscione prende posizioni a favore dei lavoratori sull’articolo 18. Immediate le reazioni del segretario Cgil di Varese, Franco Stasi: «Consideriamo questo gesto una grave provocazione, e poiché lo striscione è abusivo, abbiamo avvisato le autorità competenti. È inammissibile che un’associazione filo-fascista dichiari simili posizioni proprio al di fuori della nostra sede». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.