Ultimo appello per l’asilo della Rasa

Con sette iscritti, la scuola dell'infanzia san Gottardo è destinata a chiusura certa. Entro due mesi si devono trovare altri 13 alunni. La missione è difficile ma c'è ancora speranza

Asilo San Gottardo Le lettere di licenziamento sono già partite, anche se la parola fine non è ancora stata pronunciata. La scuola dell’infanzia san Gottardo della Rasa sembra destinata a seguire l’esempio dell’elementare. I bambini iscritti al prossimo anno sono solo 7, troppo pochi per giustificare un’organizzazione come quella da anni assicurata dall’ente morale convenzionato con il Comune. A fronte di sette bimbi in uscita, a settembre ne entreranno solo due. Visto l’andamento delle pre iscrizioni chiusesi a febbraio, il Consiglio di amministrazione ha preso carta e penna e ha spiegato la situazione alle due insegnanti e alle due inservienti assunte. Dato, però, che la speranza è l’ultima a morire, le iniziative di promozione della piccola ma efficiente scuola si moltiplicano. Prima una lettera a tutte le famiglie del territorio, poi l’appello del prete, poi il tentativo di reclutare iscritti lontani mettendo a disposizione un pulmino. Quello che più preoccupa è lo svuotamento progressivo di servizi in questa comunità, parte integrante di Varese ma distante dal suo centro e poco servita. Il rammarico, per esempio, è quello di vedere gli attuali iscritti dover rinunciare all’asilo a causa dell’impossibilità di raggiungere altre strutture perchè mancano i mezzi di collegamento.

Che i tempi fossero difficili si era capito quando la scuoletta elementare aveva chiuso i battenti: la vicinanza delle due strutture era stato spesso il motivo di iscrizioni dei fratelli in luoghi vicini. Poi l’asilo serviva anche da mensa per i bambini più grandi della primaria. Con la fine di questa realtà, anche per il san Gottardo le politiche di gestione si sono fatte via via più complicate fino ad arrivare all’ultima decisione. Durante il prossimo mercatino della Rasa, comunque, la scuola rimarrà aperta per far capire la sua grande vitalità e voglia di fare. Si era puntato persino alla scuola estiva con una sezione aperta a luglio! La San Gottardo non si dà per vinta: solo a giugno decreterà il suo destino.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.