Un arresto per lesioni e danneggiamento

L'uomo, arrabbiato per le auto dei vicini mal parcheggiate, non ha esitato a prendere a pugni mezzi e proprietari. La madre chiama i carabinieri

carabinieriE’ stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Luino e della Stazione di Marchirolo un 36 enne di Grantola, responsabile di ingiurie, minacce, lesioni, danneggiamento aggravato, resistenza e minaccia a Pubblico ufficiale.
I fatti risalgono alla scorsa nottata.
L’uomo, che abita con la madre in un plesso condominiale, verso l’una di notte è rientrato a casa e si è particolarmente alterato perché, a suo dire, aveva trovato delle auto dei vicini parcheggiate nel posto di proprietà.
Infastidito dalla circostanza, l’uomo ha pensato bene di farsi giustizia sommariamente, ovvero danneggiando con calci e pugni due autovetture, una Land Rover ed una Range Rover. Subito dopo è rientrato tranquillamente a casa.
Ma ciò che era successo non è passato inosservato, e in pochi minuti in strada sono scesi i proprietari dei due mezzi e altre persone.
Invitato a scendere in strada per chiarire la vicenda, il 36 enne è giunto nei pressi del capannello di persone nel frattempo creatosi, scagliandosi subito contro il proprietario della Range Rover, cui sferrava un violento pugno al volto.
Il malcapitato riusciva, infine, a divincolarsi, ma il 36 enne, non ancora appagato dalla sua condotta, rivolgeva le sue attenzioni agli altri presenti, alcuni dei quali, tra epiteti e minacce varie, erano costretti a scappare per non incorrere nelle ire dell’uomo.
Alla fine la stessa madre del 36 enne ha chiesto l’intervento dei carabinieri.
Sul posto sono giunte due pattuglie, una del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Luino e una della Stazione di Marchirolo.
Ma la presenza dei militari non è servita a tranquillizzare l’esagitato, che ha rivolto gli epiteti anche ai carabinieri.
L’uomo ha opposto anche resistenza ai militari, che tentavano di tranquillizzarlo.
Inevitabile l’arresto.
Il 36 enne è stato associato al carcere dei Miogni. Dovrà rispondere di ingiurie, minacce, danneggiamento aggravato, lesioni, resistenza e violenza a Pubblico ufficiale. Per il proprietario della Range Rover i sanitari del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Luino hanno rilasciato un referto medico con prognosi di gg.7  per ferita lacero contusa al labbro superiore. Le indagini sono coordinate dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Varese, Dr. Tiziano Masini.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.