Un Lions Day di solidarietà

Nella mattinata di domenica 22 aprile il Club bustocco organizza un raduno “dinamico” di auto d’epoca

Nella mattinata di domenica 22 aprile, giornata in cui in tutta Italia viene celebrato il Lions Day, i Lions Club di Busto Arsizio, organizzano, insieme a GAMS (Gallarate Auto e Moto Storiche), un’importante manifestazione di solidarietà, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale e l’adesione del Distretto del Commercio.
Si tratta di un raduno “dinamico” di auto d’epoca che non solo saranno esposte nel cortile ottocentesco del palazzo comunale, ma sfileranno attraverso le vie della città dando vita a un rally, il primo rally Lions Day di Busto Arsizio, che prevede anche una gara di regolarità. In particolare il percorso partirà dal cortile del palazzo comunale, proseguendo poi in piazza Garibaldi e viale Duca d’Aosta fino a MalpensaFiere dove sarà posizionata la partenza della prima prova di regolarità che porterà poi le auto in via Cassano Magnago, in via Palermo sino a piazza Volontari della Libertà. Successivamente le auto proseguiranno lungo via Mameli, via Galilei, piazza Garibaldi, piazza Trento Trieste e imboccheranno la via Cardinal Tosi dove, verso le 11.30, affronteranno la seconda gara di regolarità che le porterà fino a piazza San Giovanni, dove avverrà anche la cerimonia della premiazione finale.
Presso il punto di informazione all’arrivo sarà disponibile materiale sul Lions Club International e verranno distribuite, a offerta libera, confezioni di riso a favore del progetto “LOTTA CONTRO IL MORBILLO”.
Osserva l’assessore alla Cultura, Mario Crespi, Lions del Busto Arsizio Host, che ha coordinato l’iniziativa: "Si tratta di un’occasione per fare del bene e divertirsi e poi dalla nostre parti il risotto piace e allora compriamoci tutti un bel chilo di Carnaroli. Per la ricetta consiglio asparagi di stagione".
Al punto di informazione saranno anche raccolti occhiali usati da destinare alle popolazioni del terzo mondo, nell’ambito di un service che i Lions sostengono da anni.
Il morbillo è una malattia che nei paesi evoluti non preoccupa, ma che nei paesi meno avanzati è causa di complicazioni gravi e gravissime (cecità infantile, sordità, danni cerebrali) e addirittura di decesso. Si calcola che nel mondo ogni giorno muoiano per questa causa 450 bambini. Il Lions International ha deciso di affrontare il problema lanciando un progetto su scala mondiale con l’obiettivo di eliminare alla radice questa malattia. Non è la prima volta che i Lions si cimentano in progetti umanitari di grande portata, tutti conclusi con grande successo e con una altissima efficienza nell’utilizzo dei fondi raccolti, ufficialmente riconosciuta dagli organismi internazionali. Proprio in considerazione delle capacità dimostrate dai Lions, la Fondazione Bill Gates ha deciso di sostenere il progetto contribuendo con 1 dollaro ogni 2 dollari raccolti dai Lions.
L’evento rientra nel calendario della Primavera bustocca, la lunga serie di eventi organizzati in attesa della partenza del Giro d’Italia grazie alla rete costruita dall’Amministrazione comunale. Si informa infine che i Lions promuovono anche il “Concerto per la misericordia”, in programma sabato 21 aprile alle ore 21 nella chiesa del sacro Cuore con il coro sinfonico Amadeus.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.