Una serata dedicata a Giulio Ricordi: l’editore, l’uomo, l’artista

L'appuntamento è per venerdì 27 aprile, alle 17.30, al Caffè Zamberletti

Venerdì 27 aprile, alle 17,30, per i “Venerdì di Bruno Belli” al Caffè Zamberletti, si terrà la serata “Buona sera, signor Burgmein – Giulio Ricordi: l’editore, l’uomo, l’artista”. La serata vedrà come protagonista Mario Chiodetti, giornalista de “La Provincia”, collezionista.

Il 6 giugno 1912 moriva a Milano Giulio Ricordi, il grande editore di Verdi, uomo dalla vasta e poliforme cultura, non un semplice “commerciante” di musica, ma un vero e proprio anfitrione della cultura italiana della seconda metà dell’Ottocento. Pochi sanno che Giulio Ricordi era anche compositore: seguiva, così, con profonda conoscenza e competenza le creazioni degli artisti che pubblicava. Con lo pseudonimo di Burgmein, in un’Italia nella quale era accesa la “polemica” tra verdiani e wagneriani, scrisse alcune composizioni musicali. La figura, a tutto tondo, anche con la proposta di qualche suo brano, sarà tracciata da Marzio Chiodetti: un appuntamento da non perdere, unico in Varese, per ricordare un grande mecenate italiano a 100 anni dalla scomparsa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.