Varese e Milan, sfida per il secondo posto

I biancorossi, in diretta su SportItalia (ore 15), sono attesi al Vismara dai rossoneri, reduci da due pareggi in altrettanti recuperi. Tomasoni lucida gli elmetti: «Sarà guerra sportiva»

Un finale di campionato più emozionante era difficile da prevedere. Il Varese Primavera sarà domani, sabato 14 aprile, ospite del Milan (fischio d’inizio ore 15 al centro "Vismara" di piazzale Lagosta, in diretta su SportItalia) e avrà la possibilità di giocarsi faccia a faccia il secondo posto.
I rossoneri hanno infatti recuperato le due gare non giocate contro Chievo e Cesena, riportando due pareggi (1-1 in casa il 7 aprile contro i veronesi, 2-2 in Romagna l’11): alla luce di questi risultati Varese e Milan sono così appaiate al secondo posto a quota 47; in testa, grazie alla vittoria nel recupero (1-0) contro il Vicenza, c’è l’Inter (49), seguono a distanza ravvicinata Chievo (46) e Albinoleffe (44).
Per le rivali, il calendario di questa penultima giornata propone Bologna-Inter, Chievo-Brescia e Albinoleffe-Cesena: il compito più arduo è probabilmente quello dei neroazzurri capolista, considerando che il Bologna è sesto, fuori dalla corsa playoff ma comunque autore di una stagione positiva. Tornando al big match contro il Milan, mister Paolo Tomasoni recupera Fiamozzi, che ha scontato le due giornate di squalifica a suo carico, ma non avrà a disposizione capitan Samba, espulso contro l’Udinese (salterà una gara) e La Gorga che, sempre contro i friuliani, ha subito un taglio alla testa in un fortuito scontro di gioco e ha dovuto ricorrere ai punti per suturare la ferita. A rinforzare la difesa arriva però l’ex di turno Albertazzi, in "prestito" dalla prima squadra come ha annunciato mister Maran dopo la rifinitura. Niente da fare invece per lo sfortunato Matteo Momenté, sempre alle prese con la riabilitazione: la punta sta bene, si sta allenando regolarmente ma per questa partita non è ancora pronto. Settimana prossima invece dovrebbe rientrare proprio con la maglia della Primavera.
Paolo Tomasoni è carico in vista della supersfida contro i rossoneri: «Ci vogliono elmetto e giubbotto antiproiettile: andiamo in trincea, sarà una guerra, ovviamente sportiva». Il tecnico sposta poi così la pressione sugli avversari: «Per loro questa partita è importantissima perché si giocano tutto; per noi sarà un onore andare a sfidarli in casa loro. Il Milan (foto: un’azione del match di andata) è squadra di grande blasone e deve vincere a tutti i costi per centrare uno dei primi due posti; noi dobbiamo offrire una buona prestazione per dimostrare che il Varese può giocarsela contro una squadra come il Milan. Quello che è sicuro è che, come sempre, faremo del nostro meglio».

Campionato PrimaveraProgramma e classifica dei tre gironi

Facebook – Diventa amico di Sport VareseNews

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.