Villa a un passo dalla finale, Bergamo la castiga

Altra lunghissima battaglia al PalaNorda, la spunta al tie break la Foppapedretti dopo tre match point annullati. MC-Carnaghi in sofferenza ma sempre in partita. Si decide tutto mercoledì 4 aprile a Castellanza

Tre punti stregati, tre palloni da dimenticare su cui si infrange la speranza di Villa Cortese di centrare subito la finale scudetto, evitando la trappola di gara 3. La sfida con la Foppapedretti al PalaNorda si traduce nella solita battaglia senza respiro, con tanti errori e tantissime emozioni, bella da vedere ma assai meno da vivere: il punteggio ricalca incredibilmente quello di gara 1, ma a parti invertite, e stavolta è la MC-Carnaghi ad avere tutte le migliori occasioni, senza però riuscire a sfruttarle. Bergamo (foto Rubin/LVF) mena le danze per tre set, dominando il primo e il terzo e facendosi beffare nel rocambolesco finale del secondo; poi risalgono le biancoblu, aiutate dal muro (10 negli ultimi due parziali) e da una Foppa decisamente meno efficace in attacco nell’assetto con Di Iulio in posto 4. Il tie break è lento e crudele come una tortura. Villa scappa 3-7, si fa recuperare, ma alla fine ha comunque tre chance per chiudere: Bergamo le annulla e implacabilmente trasforma la prima a suo favore con la solita Piccinini. Merito alle padrone di casa, che con una serie di difese spettacolari hanno costretto Cruz e compagne ad attaccare tre volte ad ogni scambio; qualche colpa però ce l’hanno anche le attaccanti biancoblu, non abbastanza lucide nel finale (e forse era inevitabile, visti i 71 palloni giocati da Pavan). Si rigioca mercoledì 4 aprile al PalaBorsani, l’imperativo è cancellare tutti i fantasmi e ricominciare da zero. Nota finale: la partita si è chiusa a notte fonda a causa del posticipo alle 21, che però non è bastato alla Rai per trasmettere in diretta l’evento. Com’è ormai d’abitudine, la tv pubblica è entrata in collegamento solo sul 10-5 del primo set: ogni commento è superfluo.

LA PARTITA – Pienone al PalaNorda, con il solito tifo caloroso e colorato. Nessuna sorpresa nelle formazioni iniziali, le stesse di gara 1. Comincia alla grande Bergamo che ripropone la stessa intensità difensiva del PalaBorsani e passa avanti 4-1 con Piccinini; Villa Cortese si fa sentire a muro ma fatica in attacco, e sul 6-5 subisce un break di 5-0 firmato Quaranta e Vasileva. Subito dentro Caterina Bosetti per Lucia, ma Piccinini mura Wilson (13-6) e Quaranta è devastante al servizio per il 16-8. La MC-Carnaghi non riesce a far male alle avversarie in battuta, e in attacco sbaglia con Cruz: 19-10. Caterina Bosetti e Pavan danno segnali di risveglio, il finale però è già scritto e Vasileva chiude sul 25-18 un set a senso unico.

Resta in campo Caterina Bosetti anche per il secondo set; Villa continua a sbagliare troppo e sul 5-2 sono già 3 gli errori ospiti. Ci pensa Cruz a riportare le biancoblu in parità; la Foppa in questa fase concede qualcosa in più e Villa resta incollata (8-7, 10-9) senza però riuscire a passare avanti. Piccinini con due attacchi di fila prova a piazzare un altro break sul 12-10, Pavan risponde per il 14-14; il vantaggio ospite arriva con il primo errore in attacco di Quaranta (15-16). Si continua a lottare punto a punto finché Serena vince un contrasto a rete con Pavan e Caterina Bosetti sbaglia il successivo attacco: 22-19. Cruz non si arrende e firma due attacchi per il 23-22 (malgrado un miracolo di Merlo), Quaranta si procura due set point, ma la portoricana annulla il primo e sul secondo sbaglia Piccinini. Si va ai vantaggi: Villa ha ben 5 set point a favore e solo uno contro (28-27), le bergamasche si immolano su ogni pallone ma sul 29-29 sono Pavan e Cruz a decidere. Parità.

Le due squadre sono stanche e si vede: il terzo set si apre con una sequenza di 6 errori per il 4-4. Le difese continuano a essere protagoniste, Villa si illude con due muri per il 7-9, ma Mazzanti inserisce Signorile in regia e Bergamo ribalta il risultato: 11-9. Piccinini mura Guiggi per il 13-10, Nucu fa altrettanto con Pavan per il 15-11 e si ripete su Caterina Bosetti (17-12). La MC-Carnaghi adesso sembra in confusione, la Foppa prova a rivitalizzarla con due errori, ma Pavan spara fuori due volte per il 20-15. Un ace di Lucia Bosetti non basta: Cruz sbaglia ancora (23-17) e Quaranta mette fine al set con il punto del 25-19.
Bergamo riparte con Di Iulio e Signorile in campo, Abbondanza conferma Lucia Bosetti. Villa stavolta inizia meglio (0-3) e allunga sul 5-9 proprio con l’albizzatese; le padrone di casa hanno più difficoltà a passare, ma dal 10-14 piazzano l’accelerata e si riportano in parità con Piccinini, Quaranta e Di Iulio. Un errore della stessa Di Iulio regala il 15-17 e Lucia Bosetti da seconda linea firma il 17-20; il gran muro di Guiggi su Piccinini e il successivo errore di Nucu consentono alle biancoblu di portarsi sul 18-23. Cruz spreca un’occasione d’oro battendo in rete (la Foppa non aveva palleggiatori in campo!) ma Pavan si procura comunque 4 set point e Berg chiude con un muro su Di Iulio portando le squadre al tie break.

IL TIE BREAK – Stesse formazioni del set precedente. Prosegue anche il buon momento di Villa a muro: Cruz e Guiggi colpiscono due volte, poi la portoricana piazza l’attacco del 3-5. Sul 3-7 sembra davvero finita, ma Mazzanti si gioca i due time out, inserisce Serena, Diouf e Vasileva e riapre pe l’ennesima volta la partita (6-7). Al cambio di campo è comunque 6-8 per la MC-Carnaghi, ma alla fine arrivano il pari e il sorpasso, firmato da Arrighetti con un muro su Pavan (10-9). Finale thrilling: Pavan mura Piccinini per il 12-13, poi con il diagonale guadagna due match point. Arrighetti annulla il primo, Diouf mura Cruz in chiusura di uno scambio interminabile e fa 14-14. Ancora un match point annullato da Diouf, poi Serena mura Cruz per il 16-15 ed è Piccinini a chiudere: tutto rinviato a mercoledì.

LE INTERVISTE

Foppapedretti Bergamo-MC-Carnaghi Villa Cortese 3-2 (25-18, 29-31, 25-19, 20-25, 17-15)
Bergamo:
Nucu 7, Signorile, Quaranta 23, Gabbiadini ne, Diouf 4, Merlo (L), Di Iulio 6, Ruseva ne, Piccinini 19, Arrighetti 14, Vasileva 7, Serena 3. All. Mazzanti.
Villa C.: Carocci (L) ne, Stufi, Perinelli, Berg 2, Pavan 28, Guiggi 13, Cruz 14, L.Bosetti 9, Pincerato, Barborkova ne, C.Bosetti 9, Wilson 7, Puerari (L). All. Abbondanza.
Arbitri: Nunzio Caltabiano e Alessandro Tanasi.
Note: Spettatori 2748. Bergamo: battute vincenti 2, battute sbagliate 10, attacco 36%, ricezione 66%-40%, muri 14, errori 26. Villa: battute vincenti 1, battute sbagliate 10, attacco 34%, ricezione 70%-32%, muri 19, errori 33.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.