Volontariato: meno male che ci sei!

La storia del rapporto fra bimbi e volontariato raccontato da alcune insegnanti delle scuole del paese

Riceviamo e pubblichiamo il resoconto delle insegnanti di Brenta in merito ad un’inizataiva svoltasi in paese qualche giorno fa concernente l’argomento del volontariato e dedicata ai più piccoli. 

Afferma il sindaco di Brenta Gianpiero Ballardin:
"Lo scorso 19 aprile sono state proiettate delle slide per presentare l’importante lavoro di volontariato svolto dalle 14 associazione del paese di Brenta. Il filmato ha proiettato sullo schermo le foto più significative del lovoro che i volontari svolgono durante l’anno ed è stato molto apprezzato dai bambini che hanno rivolto con spontaneità e vivacità numerose domande ai presidenti delle associazioni presenti. Al termine dell’iniziativa, che aveva lo scopo di stimolare l’attenzione dei bambini verso il mondo dell’associazionismo, è stato loro offerto un rinfresco per concludere in allegria la giornata."

Il resoconto delle insegnanti:
L’Italia è una repubblica fondata sul… volontariato “Briciole di tempo dedicato ad una giusta causa”. Questo è quello che in molti abbiamo pensato giovedì 19/04 all’incontro presso il PARCO PUBBLICO organizzato dal Sindaco di Brenta signor Ballardin per presentare, ai genitori ed agli alunni della scuola primaria, le associazioni di volontariato che operano sul territorio. All’iniziativa hanno partecipato la dirigente scolastica Dott.essa Passera Marilena e la vicaria signora Poroli Antonella.
Gli alunni hanno potuto rendersi conto di quante persone si adoperano nei vari settori per far fronte ai più svariati bisogni: dalla cura dell’ambiente, al sostegno agli anziani, dalla collaborazione con la scuola alla divulgazione culturale. Più che mai in questo momento è necessaria la partecipazione attiva di tutti per migliorare la qualità della vita e creare un “ponte” tra istituzioni e cittadinanza. Un esempio positivo per i ragazzi, in un momento storico in cui sembra che le condotte negative abbiano il sopravvento. Grazie al sindaco Ballardin per averci regalato un momento di intelligente riflessione, per la considerazione che da sempre ci rivolge, per l’attenzione costante con cui segue la scuola e tutte le sue problematiche.
Grazie alle associazioni per il messaggio che ci fanno giungere: solo con la collaborazione ed il confronto possiamo sperare di “formare” i nostri bambini per renderli, in futuro consapevoli e costruttivi cittadini del mondo.
Le insegnanti della scuola primaria di Brenta

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 aprile 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.