Abolizione delle province, a Tradate vorrebbero passare nella Grande Milano

La proposta del presidente del consiglio comunale Carlo Uslenghi, che chiede una mozione comune per proporre il passaggio della città e di tutto il sud della provincia nella nuova citta metropolitana di Milano

La notizia dell’abolizione delle Province più piccole era nell’aria da mesi, ma il consiglio dei ministri di venerdì 20 luglio ha dato un’accelerata decisiva all’iter di ridimensionamento degli enti pubblici. A Tradate non hanno perso tempo, tant’è che il presidente del consiglio comunale Carlo Uslenghi (nella foto), non appena diffusa la nota da Roma, si è affrettato a scrivere a sindaco, assessori e capigruppo consiliari per proporre «una comune iniziativa, nella forma della mozione di indirizzo da approvare in sede consiliare, al fine di richiedere che il Comune di Tradate, unitamente ai Comuni a sud della Provincia di Varese, ai sensi dell’art. 133 della Costituzione, sia accorpato alla città metropolitana di Milano, delegando il sindaco di Tradate ad agire secondo la procedura prevista al fine di attuare tale indirizzo». Una presa di posizione decisa e tempestiva, che evidenzia come l’altra ipotesi sul piatto, vale a dire l’accorpamento delle province di Varese, Como, Lecco e Sondrio non riscuota apprezzamento da parte degli amministratori locali. Vedremo se altri seguiranno l’esempio del presidente del consiglio comunale di Tradate e se nella città passata da pochi mesi dalla gestione leghista a quella di centrosinistra l’idea di abbracciare la grande Milano piacerà o sarà rispedita al mittente.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.