Accademia di osteopatia, bilancio positivo per il primo anno di attività

In un anno svolti rapporti internazionali, qualità formativa e professionale, tirocini in altre strutture, anche all'estero, e servizi gratuiti per il territorio

«Con gli esami finali, teorico-pratici e clinici, che si sono tenuti nel  mese di giugno e che proseguiranno in luglio, sta terminando con successo il primo anno accademico di AIMO». Parole dei responsabili dell’Accademia dell’ospteopatia di Saronno,che ha sede nell’ex Seminario. Alle sessioni di esami parteciperanno, in qualità di moderatori, anche alcuni rappresentanti del prestigioso college inglese British College of Osteopathic Medicine (BCOM) con il quale AIMO ha stretto una importante collaborazione accademica.

«Grazie ai sempre più stretti rapporti accademici tra AIMO e BCOM, inoltre, è stata offerta l’opportunità a un gruppo di studenti saronnesi di effettuare un periodo di tirocinio formativo, presso la clinica Osteopatica dell’istituto di Londra che i ragazzi effettueranno nel prossimo mese di luglio – proseguono dall’Accademia -. All’interno del piano di studi proposto da AIMO è stata ampiamente favorita, ai propri studenti, anche l’integrazione del percorso formativo osteopatico con esperienze presso strutture sanitarie esterne all’accademia, nell’ottica di una sempre maggiore integrazione dell’osteopatia con la medicina tradizionale. Nel corso dell’anno accademico, infatti, gli studenti iscritti al quarto anno full time, hanno svolto un tirocinio osservazionale presso la Casa di Cura Privata del Policlinico a Milano, struttura specialistica che eroga prestazioni di tipo riabilitativo».

Preside, direttore e tutto lo staff si sono detti ampiamente soddisfatti dei risultati ottenuti e del livello di preparazione raggiunto dai propri studenti, riconoscendo grande merito di questo alla collaborazione accademica con l’ Università degli Studi dell’Insubria, e in particolar modo al dipartimento di medicina e chirurgia, i cui docenti hanno insegnato in AIMO le scienze biomediche.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.