Al via la “Festa Italio -Svizzera” tra solidarietà e fuochi d’artificio

Prenderà il via mercoledì 18 luglio per la sua 19a edizione: stand gastronomico, serate in musica, spettacolo pirotecnico ma anche raccolta fondi per le aziende colpite dal terremoto

Prenderà il via mercoledì 18 luglio la 19a edizione della Festa Italo-Svizzera, iniziativa organizzata da Ascom Luino, con il sostegno di enti pubblici, associazioni e sponsor privati. L’evento è stato presentato nella conferenza stampa che si è svolta lo scorso lunedì a Lavena P. Tresa, nella Vecchia Rimessa Ferroviaria, con gli interventi di Stefano Meloro, vice direttore di Ascom Luino, Maria Sole De Medio, pres. CM del Piambello e Francesco Esposito, ass.re CM del Piambello oltre che del Comune di Lavena P. Tresa.

Il gruppo Ama Salsa aprirà le danze all’area feste di Lavena mercoledì prossimo. Giovedì 19 luglio, presso lo stand gastronomico sempre nell’area feste, cena con prodotti tipici del territorio: da segnalare il sostegno della Cooperativa Prealpina Latte Varese che ha generosamente donato una fornitura di sue specialità. Venerdì 20 luglio musica e ballo a Lavena con l’orchestra Opera Due.

Sabato 21 luglio sarà la giornata clou, con varie attrazioni: bimbilandia in piazza Europa, mercatini nelle vie del centro di Ponte Tresa, esposizione di quadri e florovivaisti. In piazza Gramsci serata jazz: in piazza Dogana esibizione delle scuole Faber Dance e Salsa Nueva. Nell’area feste di Lavena ballo con la No limit band e stand gastronomico. L’evento più atteso, una tradizione ormai consolidata, è lo spettacolo piromusicale sul lago a partire dalle 23.00. Fuochi d’artificio accompagnati da musiche di film.
L’edizione 2012 della festa riserva una importante novità. Maria Sole De Medio, presidente della Comunità Montana del Piambello, ha proposto di abbinare alla festa un momento di solidarietà: un’idea fatta proprio da Ascom. Sono state così previste alcune iniziative allo scopo di raccogliere fondi da devolvere alle imprese del Mantovano colpite dal terremoto. Venerdì sera nell’area feste di Lavena e sabato per tutto il giorno sul sagrato della chiesa parrocchiale di Ponte Tresa (piazzaSangiorgio) sarà presente un banco, curato dal Consorzio Agrituristico Mantovano, che venderà parmigiano reggiano proveniente da un caseificio della provincia di Mantova colpito dal sisma.

Inoltre sul lungolago di Lavena saranno riservati posti a sedere per assistere comodamente ai fuochi: è richiesto un contributo minimo di 10 €. La somma raccolta sarà devoluta per i terremotati. Sempre in beneficenza sarà destinata la metà del finanziamento che la Comunità Montana del Piambello devolve per l’organizzazione della festa: 1.500 € per il Mantovano. Ascom Luino trasferirà le donazioni raccolte alla ConfCommercio AscomFidi di Mantova che poi provvederà a destinarle ai terremotati.
La festa rappresenta quindi sia un’occasione di svago e di rilancio del commercio e turismo, sia l’occasione per aiutare chi è in difficoltà. Concetti espressi e rimarcati nel corso della conferenza stampa di presentazione. “Un doveroso ringraziamento ai commercianti ed agli sponsor che, nonostante la crisi, hanno creduto ancora una volta nella Festa Italo-Svizzera”.

Lo spettacolo pirotecnico disegnato da Parente Fireworks per l’edizione 2012 della Festa Italo-Svizzera è ispirato ai più grandi successi cinematografici degli ultimi 30 anni. E’ stato costruito un percorso musicale con suggestive e famose colonne sonore, cercando di ricreare immagini e sensazioni, disegnate con le coreografie pirotecniche, che ricolleghino ai film. Questo per dar vita ad uno spettacolo articolato, in continuo crescendo, che alterna momenti ritmati e rumorosi a disegni più eleganti e “delicati”, per arrivare, con una sorpresa, alla chiusura finale.

La colonna sonora, composta da brani particolarmente conosciuti, seguirà e amplificherà l’effetto emozionale dei fuochi d’artificio, ne detterà il ritmo e l’intensità e li guiderà per tutta la durata dello show. Da 7 pontoni ancorati sul lago di Lugano saranno accesi oltre 2.100 effetti pirotecnici in 24 minuti ininterrotti di spettacolo, arrivando a coprire un fronte di 350 metri in grado di dividere letteralmente il lago in due parti. Le 700 linee di sparo utilizzate saranno controllate e sincronizzate con la colonna sonora tramite un sistema di accensione via radio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.