Armato di catena picchia un 24enne e sfonda una vetrina

In manette un 43enne che aveva tentato di rapinare il giovane della sua auto. Il ragazzo è fuggito e l’uomo si scagliato contro un negozio di profumi sfondando la vetrata a colpi

Armato di una catena di ben due chili non è riuscito a rubare l’auto a un ragazzo, allora si è accanito contro la vetrina di una profumeria, sfondandaola a colpi e rubando quanto possibile. Protagonista della vicenda un uomo di 43 anni che nella sera tra lunedì e martedì è stato bloccato, dopo un breve inseguimento, dal Nucleo radiomobile dei carabinieri della Compagnia di Saronno. (immagine di repertorio)
Ma andiamo con ordine. L’uomo, armato della sua catena, si trovava in via Petrarca, quando ha deciso di rapinare dell’auto Smart un ragazzo di 24 anni. Lo ha aggredito colpendolo alla schiena mentre il giovane stava scendendo dall’auto, ma lui è risalito sulla vettura ed è riuscito a scappare, chiamando anche i carabinieri e raccontando l’accaduto. Il 43enne però doveva prendere qualcosa e ha deciso di scagliare la pesante catena contro la vetrina di una profumeria vicina.
Una donna residente della zona, allertata dal fragore che provocava la catena, ha anche lei chiamato i carabinieri che erano già in zona per la prima segnalazione. L’uomo intanto era riuscito a sfondare la vetrina, riempiendo un borsone con cappelli e profumi. Visti i carabinieri è fuggito, ma dopo un breve inseguimento i militari lo hanno arrestato e portato al comando.
Le accuse sono pesanti: tentata rapina, lesioni volontarie, furto e resistenza a pubblico ufficiale tutti reati aggravati. Ora si trova nel carcere di Busto Arsizio. Il ragazzo colpito dalla catena si è fatto curare in ospedale ed è stato dimesso con una prognosi di 5 giorni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.