Arrestato due volte in 8 ore

Il trentenne ubriaco, irrompe in una manifestazione sportiva e viene messo ai domiciliari, da cui evade per andare al bar

carabinieri foto aperturaSecondo i carabinieri della compagnia di Luino, potrebbe trattarsi di un vero e proprio record, in negativo: due arresti in otto ore.
È quanto accaduto ad un 30 enne residente ad Azzio, ma domiciliato a Brinzio, che è stato arrestato due volte dalla Benemerita. Ciò che spicca è che i due arresti sono avvenuti a distanza di poche ore uno dall’altro.
Ieri, domenica 22 luglio, in mattinata l’uomo era stato controllato a Laveno Mombello dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Luino: era stato notato scavalcare la recinzione di una proprietà privata, e per due volte aveva interrotto la "40 ore" nota manifestazione sportiva che coinvolge centinaia di atleti amatoriali della zona che si cimentano in diverse discipline.
Il giovanotto viene arrestato; all’atto del controllo il 30 enne risultava per giunta ubriaco.
Dopo poche ore il 30 enne, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, era stato messo agli arresti domiciliari a Brinzio, in attesa di essere giudicato, nella mattinata odierna, con rito direttissimo.
Ma la detenzione domiciliare è durata ben poco.
Nel tardo pomeriggio della stessa giornata i carabinieri di Cuvio hanno accertato che il 30 enne aveva violato il regime cui era stato sottoposto, allontanandosi dall’abitazione per recarsi presso un esercizio pubblico di Brinzio.
Per questo motivo è scattato a carico dell’uomo il secondo arresto.
Il 30 enne è stato accompagnato al carcere dei Miogni.
Questa mattina gli arresti sono stati convalidati dal Tribunale di Varese.
L’uomo ha patteggiato una pena di 10 mesi di reclusione.
Le indagini sono state coordinate dal Sostituto Procuratore della Repubblica, Dr. Massimo Baraldo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.