Bilancio, maggioranza battuta in consiglio comunale

Situazione politicamente tesa in città: tre indipendenti di maggioranza hanno votato contro l’aumento dell’Imu, assente il capogruppo del Pdl. Lega isolata. Il sindaco: “Irresponsabili”

L’aumento delle aliquote Imu fa saltare la maggioranza. È accaduto in consiglio comunale, mercoledì sera, quando all’ordine del giorno si è tratta di votare l’aumento delle aliquote Imu. Oltre ai cinque consiglieri di minoranza di Progetto Castiglione, ad aver votato contro sono stati anche tre indipendenti di maggioranza: Lucio Volpi, Silvana Bottazini, Matteo Madella. Il resto della maggioranza di Lega e Pdl si è quindi trovata di fronte a un pesante 8 a 8. Assente Andrea Amicarelli capogruppo Pdl. Situazione che di fatto ha reso impossibile anche l’approvazione del bilancio previsione del Comune, che deve essere approvato entro il 31 luglio.

 

In discussione c’era l’aumento dell’aliquota Imu su seconde abitazioni e su tutti gli altri immobili diversi dalle prime case: dal 7,60 per mille al 9.60 per mille. «Poretti e la Lega che, dopo aver criticato pubblicamente l’introduzione dell’Imu da parte del Governo, pensavano di poter incassare 440mila euro dall’aumento a carico delle attività produttive di Castiglione, pagano duramente la propria incoerenza – commentano con durezza dal gruppo di Progetto Castigione -. Il Pdl (presenti Uboldi e Provinciale) dopo aver criticato e sbeffeggiato Sindaco e Lega, quasi come previsto, si accodano e votano a favore dell’aumento ma non basta a salvare la barca che affonda. Saltata la votazione sulle aliquote Imu sono di conseguenza saltate quelle sulle aliquote Irpef e sul bilancio proprio perchè predisposto sulla base delle aliquote che andavano approvate. Ora si dovrà tornare in Consiglio entro agosto (grazie alla proroga) ma con un accordo tutto da trovare all’interno della maggioranza. O si cambia sull’IMU, e quindi si quadra il bilancio in altro modo oppure chi oggi ha votato contro l’aumento delle aliquote (Gruppo Indipendenti) cambia idea e si adegua».

 

Amareggiato il sindaco Poretti: «Quello degli indipendenti è stato un voto irresponsabile che blocca tutta l’attività della macchina amministrativa. Le perplessità da parte di qualcuno, sarebbe bastato esprimerle con un voto di astensione, impegnando la giunta a rivalutare le aliquote Imu. Così facendo hanno bloccato tutto. Il bilancio era stato ampiamente discusso in seno alla maggioranza. C’è una difficoltà concreta, si è deciso non andare a incidere sulle famiglie, rispetto ad altre categorie, una scelta che andava fatta».

«Ribadisco la mia assoluta disponibilità a parlarne – conclude il primo cittadino -. Mi aspetto però proposte concrete da chi ha votato contro, proposte per trovare questi 400mila euro che mancano. Se dovessero arrivare ricette migliori, sono benaccette. Non ritengo ci sia una maggioranza a rischio: per quel che mi riguarda non ci sono problemi. Mi auguro non ci sia qualche presa di posizione inaspettata, ma se lo facessero se ne dovranno assumere la responsabilità». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.