Blues to Pop, la rassegna che chiude le estati musicali del Ticino

Diversi gli appuntamenti che si terranno durante l'estate e in diversi luoghi. In scena stili musicali diversi, dal gospel al jazz con la costante predominanza del blues

Paesini romantici sulla riva del lago che offrono sorprese ed impressioni nuove ad ogni angolo. Lunghi crinali che formano numerose cime prima di scivolare nelle acque del Ceresio, proprio alle porte di Lugano. Chilometri di antichi portici lungo il lago, moderne arterie dello shopping di lusso che hanno mantenuto il fascino del luogo storico; un po’come l’alimentazione ticinese fatta di cose semplici come castagne, polenta e patate che oggi è diventata cultura enogastronomica frutto di un processo fatto di evoluzione e conservazione. Tutto questo fa da sostrato all’evento che, con la puntualità tipica degli svizzeri, torna per il 23° anno: il Blues to Pop, rassegna musicale che chiude le estati musicali del Ticino con uno spirito giovane e internazionale. Blues to Pop si conferma quest’anno più che mai crocevia di stili musicali diversi, dal gospel al jazz con la costante predominanza del blues, ragion d’essere del festival.

Grande novità dell’edizione 2012 è l’introduzione di due nuove tappe: Tesserete, comune della Capriasca, valle verde nel sud della svizzera, e l’albergo Grappoli a Sessa, nel Malcantone, nelle vallate che si estendono tra cime panoramiche ed acque turchine, tra un braccio del lago Ceresio e i monti che dividono Svizzera e Italia. Tre serate ( 24, 25 e 26 agosto) che rullano i tamburi al clou della kermesse nel centro cittadino e a Morocote, sul lago di Lugano.

Ampia la presenza degli artisti più ispirati come d’altronde ad ogni edizione, con la finalità di avvicinare e far dialogare tra loro gli stili americani più in voga con lo spirito europeo, artefice di forti varianti regionali influenzato dal carisma giovanile. Tutte le location sembrano ideate per creare un contatto tra musicisti e fans, creando un clima disteso, vivace e pluralista che assume un valore non solo artistico ma anche sociale. Aperitivi blues in Capriasca e Malcantone anticiperanno la tradizionale formula di successo dei concerti simultanei a Lugano, in quattro piazze diverse, in modo che il turista può ascoltare il suo concerto nell’intimità di Piazza San Rocco o nell’atmosfera delle grandi occasioni di Piazza della Riforma.

L’ultima serata del festival, come da tradizione a Morcote, è affidata alla jam session di tutti i musicisti che si sono conosciuti nei giorni precedenti. Un’esperienza interessante e magica per l’ambiente da jazz club creato da un palcoscenico naturale in cui i musicisti suonano in riva al lago.
Per maggiori informazioni:  http://www.bluestobop.ch/ . 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.