“C’è bisogno di un bilancio condiviso, il PdL cerchi un dialogo”

Mirko Frascino, eletto nelle liste del PdL, critica l'atteggiamento della maggioranza nella scelta delle cariche istituzionali e chiede discontinuità: "Condividiamo le scelte con tutte le forze politiche cassanesi"

«Chiedo all’Amministrazione Comunale di non comportarsi come l’ultimo Governo eletto dai cittadini, ma vista la contingenza economica generale, che ha colpito e colpisce anche la nostra città, creare un Bilancio di Previsione condiviso da tutto il Consiglio Comunale». La richiesta viene da Mirko Frascino, consigliere comunale eletto nelle file del PdL (maggioranza), ma che non ha nascosto qualche malumore in tempi recenti, a partire dalle scelte di metodo fatte in campagna elettorale. Il consigliere ex An – già finito nel bersaglio di una parte del PdL per le sue posizioni – si pronuncia ora alla vigilia del voto in consiglio comunale del bilancio di previsione 2012 (l’assemblea civica si riunisce martedì a Villa Oliva).

Frascino – anche di fronte ad un quadro nazionale di grande difficoltà – chiede «di accantonare gli interessi politici di parte, ma nell’esclusivo interesse dei cittadini cassanesi creare un apposito tavolo politico ove condividere tra tutti gli esponenti del Consiglio Comunale, prima della stesura del Bilancio, almeno le linee guida essenziali del documento programmatico». Frascino chiede alla maggioranza di fare scelte condivise e inclusive, («come quando venne nominato Andrea Giorgetti, consigliere di opposizione, come Presidente della Commissione Bilancio»), mentre critica l’atteggiamento attuale, nella convinzione che il PdL stia portando avanti «una sproporzionata assegnazione delle cariche istituzionali, anche nelle commissioni consiliari, di esclusiva matrice del PdL». Insomma, critiche a tutto campo, che si associano alle richieste di scelte di discontinuità e di condivisione. «Solo in questa maniera potremo dimostrare ai nostri cittadini che la politica non è solo interesse personale ma che la politica buona, quella vera, quella diretta ad aiutare e a tutelare in primis il cittadino, è e deve essere ancora possibile».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.