Cala il sipario sul nido: “Perdiamo un servizio sociale»

Il consigliere d'opposizione Pozzi critica la decisione della giunta di chiudere il nido comunale. Una scelta che penalizza la collettività. Critiche anche da Stefano Chiesa

Il nido di Casciago Con il passaggio in consiglio comunale, si è conclusa la vita dell’asilo nido gestito dall’amministrazione. Il sindaco ha raggiunto un accordo con il Comune di Varese che accoglierà fino a 8 alunni nell’asilo Sentieri di Calcinate del Pesce. La decisione non è piaciuta all’opposizione. Giannino Pozzi, consigliere di “Progetto Paese” in una nota lamenta la perdita dei cittadini: «l’Assessore Delegato Vitali spiega i presunti vantaggi di questa scelta che vanno dalla diminuzione del deficit alla vantata convenzione con il Comune di Varese. L’Assessore dimentica però di specificare alcune conseguenze di questa operazione:

1-              le famiglie perdono un servizio sociale sul proprio territorio;
2-              Varese mette a disposizione 8 posti presso l’asilo “I Sentieri” di Calcinate del Pesce, ma con la clausola di riprendersi ogni posto che non verrà subito occupato;
3-              delle due dipendenti comunali che restano senza lavoro causa chiusura asilo, una verrà messa a disposizione del comune di Varese (a Calcinate o altrove…) a NOSTRE spese, mentre l’altra verrò reimpiegata….dove? non si sa ! (risposta data in Consiglio Comunale).
4-              Con buona pace dei cittadini Casciaghesi l’Amministrazione farà ulteriormente lievitare i costi delle famiglie che necessitano di questo servizio, in quanto, paragonando le rette pubblicate dal Comune di Varese in tutte tre le fasce di reddito gli aumenti rispetto alle tariffe che avevano a Casciago saranno molto consistenti. E’ inoltre sparita la fascia “socialmente protetta” e per questo più indifesa.
5-              Alla Villa San Giuseppe delle Suore Orsoline di Casciago, dove il Comune (grazie ad una convenzione stipulata in passato con lo stesso Ordine) svolgeva l’attività di asilo nido con l’aiuto delle stesse Suore si stabilirà da settembre un ASILO NIDO PRIVATO di cui si apprendo i tanti servizi offerti ( i costi NO!).
Comunque a settembre valuteremo tra gli  “8 posti a scalare”  dati da Varese e il nuovo “ asilo nido privato “ che si insedierà a Villa San Giuseppe quali e quanti vantaggi avranno le famiglie di Casciago . Unica cosa certa fin da ora, è che ancora una volta questa Amministrazione ha dimostrato di agire come il GOVERNO CENTRALISTA,  ad ogni difficoltà si taglia…..a discapito dei più deboli !»

«L’apertura di un asilo nido privato negli spazi del nido comunale-chiuso per scelta dell’Amministrazione Comunale dal prossimo anno scolastico- spiega Stefano Chiesa del gruppo “Obiettivo comune” – è l’ennesima dimostrazione dell’incapacità amministrativa della Giunta Maroni: si chiude un servizio pubblico convenzionandosi con il Comune di Varese per soli otto posti al nido di Calcinate ( con tariffe più alte)  mantenendo a carico di Casciago i costi di due unità di personale – una destinata a Calcinate – e perdendo l’introito delle rette. La convenzione con il Comune di Varese presenta inoltre qualche “buco” che rischia di far perdere anche gli otto posti garantiti a Calcinate come emerso dal mio intervento nell’ultimo Consiglio Comunale, il nuovo nido privato “nasce” senza nessuna convenzione con il Comune  che ha optato per l’altra soluzione ottenendo un risparmio insignificante, in sostanza una vicenda nata male e portata avanti nel modo peggiore dall’attuale compagine di governo casciaghese».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.