Castori: “Buon test, ma quei due gol mi fanno arrabbiare”

Il mister del Varese valuta positivamente il test, ma sottolinea: "Non mi piace fare complimenti"

Fabrizio Castori alla fine dell’amichevole pareggiata per 2-2 contro il Parma è soddisfatto, ma non vuole fare calcoli per ora: «Abbiamo fatto una buona gara, sapendo colpire con buone soluzioni. Mi fa arrabbiare l’aver preso due gol su calcio d’angolo. Loro possono segnare, ma non se gli concediamo lo spazio per colpire. Il gruppo è stato molto disponibile, ha lavorato con voglia, ma non mi piace fare tanti compimenti, i bilanci si fanno alla fine. Per me era importante fare i conti alla fine. Stiamo lavorando bene e il lavoro fin ora è stato buono».

Raffaele Pucino valuta buona la prova offerta oggi dalla sua squadra: «Ci siamo confrontati bene contro una squadra di categoria superiore che ogni anno fa bene in serie A. Oggi abbiamo dimostrato, oltre ad essere una buona squadra, anche di aver formato un buon gruppo. La batosta della finale playoff contro la Samp è ancora viva ma non abbiamo perso entusiasmo. Abbiamo preso due reti su calcio piazzato e su questo dobbiamo lavorare molto, ma non abbiamo concesso molto altro, anche se loro sono stati migliori sul piano del palleggio. In fin dei conti credo sia stato un ottimo test, sia dal punto di vista tattico, sia per la nostra preparazione».
Enzo Montemurro commenta positivamente il test svolto a Levico: «Volevamo confrontarci contro una squadra di serie A e credo sia andata bene. Il gruppo si sta consolidando e vedo che capisce i dettami del mister. Il Parma è una squadra importante, ma ho visto attenzione, ad eccezione dei due gol presi, ma credo che sia stato un buon test. Mancavano anche tanti giocatori importanti e anche per questo credo che abbiamo fatto una buona prova».
Mauro Milanese fa il punto sul mercato, non solo sulla partita contro i ducali: «Di De Luca e Terlizzi si parla ogni giorno, ma la situazione è quella che sappiamo perché siamo sempre stati seri. Per noi è sempre più difficile prendere giocatori perché abbiamo meno soldi delle altre squadre. A chi va via chiediamo di monetizzare la situazione per avere le risorse di rimpiazzarli. De Luca non è detto che non resti, ci sono state molle voci ma poche situazioni concrete. Sulla gara di oggi posso dire che è stato un test confortante, dove si è vista applicazione e voglia di sacrificio, mantenendo le giuste distanze e mantenendo il giusto atteggiamento. Loro avevamo maggiore qualità, ma noi ci siamo mossi bene affrontando bene nonostante il grosso possesso palla del Parma, che tra l’altro non ha portato a molto. Potevamo sfruttare meglio alcune ripartenze ma non avevamo ancora tanta benzina nelle gambe, la preparazione è ancora in corso. Ci tengo a far notare che oggi abbiamo giocato con una formazione piena di giovani, ai quali vanno i miei complimenti per incoraggiarli. Vogliamo essere una provinciale agguerrita, questo è lo spirito del Varese».
 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.