Che farà Chris in cambio della cura per il suo male?

Una decisione che potrebbe cambiare per sempre la sua vita. Il cortometraggio del nostro lettore Marco Negri porta in scena l'attuale tema della corruzione, con un finale davvero inaspettato. Mandatici il vostro corto, o "cortissimo" video

video gallarate vanzago"In un mondo corrotto, dov’è difficile distinguere il bene dal male, cosa saresti disposto a fare per sopravvivere?" Chris Madison è un uomo comune a cui viene diagnosticata una rara malattia dalla cura introvabile. C’è solo un modo guarire: accettare di compiere un atto che stride con la sua moralità. Una decisione davvero difficile e che potrebbe cambiare per sempre la sua vita. Il tema è davvero molto attuale e la morale è racchiusa tutta nel finale a sorpresa.
L’autore e regista del cortometraggio "Un’altra possibilità" è il nostro lettore Marco Negri. Il minifilm è stato girato tra Gallarate e Vanzago, molto riconoscibile infatti il parcheggio della zona commerciale gallaratese di Viale Milano. Nel cast compaiono diversi attori teatrali della nostra provincia, Vincenzo Romano e Beniamino Cicco della compagnia "I Reattori" di Busto Arsizio, Giacinto Severino dei "La Banda dei matti" di Gallarate, Barbara Fulvia De Fusco dell’Associazione Culturale Educarte di Busto Arsizio ed il bravo Paolo Bonfanti, spesso scelto dagli allievi dell’Istituto Cinematografico Antonioni per realizzare i loro lavori.
E voi? Cari lettori, inviateci il vostro video, non necessariamente un cortometraggio montato ad arte, ma anche più semplicemente qualcosa legato alal vita di tutti i giorni, dal lavoro alle vacanze alle coccole ai vostri amici a quattro zampe. L’indirizzo lo sapete: redazione@varesenews.it 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 luglio 2012
Leggi i commenti

Video

Che farà Chris in cambio della cura per il suo male? 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.