Chiusura anticipata del Prestito Obbligazionario “solidale”

L'iniziativa a favore della Fondazione Renato Piatti onlus

Banca Popolare di Bergamo è particolarmente lieta di comunicare che, con oltre tre settimane di anticipo sulla scadenza, si è chiusa l’emissione del Prestito Obbligazionario con proventi in parte devoluti a titolo di liberalità alla Fondazione Renato Piatti onlus; l’intero plafond di 5.000.000 di euro, con periodo di collocamento 11/06/2012 – 27/07/2012, risulta ad oggi interamente sottoscritto.

Ricordiamo che la finalità del collocamento era quella di sostenere l’attività di terapia riabilitativa in acqua per bambini con gravi disabilità e patologie, terapia già da tempo attuata presso il Centro Riabilitativo Semiresidenziale di Besozzo, gestito dalla Fondazione Renato Piatti Onlus.

Mauro Cassani, Direttore Territoriale della Banca Popolare di Bergamo dichiara: “un’ulteriore testimonianza del successo e della bontà di questo particolare prestito obbligazionario, con caratteristiche di elevato interesse sociale, tanto da raccogliere una convinta e generosa adesione della comunita’ della terra bosina e riconfermare di fatto per Banca Popolare di Bergamo il ruolo di Banca del territorio, vicina alle famiglie, alle aziende e punto di riferimento per iniziative che generano valore sociale”.

Soddisfazione e gratitudine nelle parole di Cesarina Del Vecchio, Presidente di Fondazione Renato Piatti onlus: "Sono felice, davvero uno splendido risultato. Ero molto fiduciosa sin dall’inizio, convinta che si trattasse di un’ottima iniziativa, e la conferma non si è fatta attendere, anzi si è avuta prima del previsto. Un grazie di cuore a UBI>Banca Popolare di Bergamo per avere scelto di affiancarsi con entusiasmo a Fondazione Piatti e un grazie particolare a tutti coloro che, sottoscrivendo il Social Bond, danno un contributo fondamentale al nostro programma di Terapia Riabilitativa in acqua in favore dei bambini del CRS di Besozzo. E il sorriso di questi bambini sarà per tutti il segno di riconoscenza più bello."

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.