Dalla “Mezzanotte bianca” 3mila euro per i terremotati

Dal comitato organizzatore si aspettavano altri risultati: “Avremmo raccolto di piùse chi ha tratto profitti rimanendo aperto avesse collaborato per questa iniziativa”

Dalla “Mezzanotte bianca” 3mila euro per i terremotati di San Felice sul Panaro. Si è chiusa con questo bilancio la seconda edizione dell’iniziativa di Venegono Superiore, organizzata da alcuni commercianti venegonesi in collaborazione con il gruppo Alpini di Venegono. L’intento della “Mezzanotte Bianca” di quest’anno quello di raccogliere una cifra da destinare al comune terremotato di San Felice sul Panaro, in provincia di Modena, con il quale nel corso della serata c’è stato anche un collegamento per portare il saluto della piazza al sindaco e ai suoi cittadini.

Davanti ad un pubblico di oltre duemila persone che ha affollato la piazza e le vie limitrofe, dove c’erano i negozi aperti, un mercatino e un’esposizione di moto d’epoca, si sono alternati diversi artisti proponendo musica ed energia, dall’applauditissimo Francesco Baccini al gruppo reggae varesino dei Pipistrani, ai quali si sono aggiunti diversi ospiti musicali presentati dagli speaker di Radio 3i e gli animatori dell’associazione “Decervellati”, che sin dal pomeriggio animato la piazza venegonese.

 

«La serata in sé è stata divertente ed è andata bene – commenta dal comitato organizzatore Riccardo Pellegrini  – analizzando tutto nei dettagli mi accorgo però che ci sono state delle cose che potevano funzionare meglio. Il fatto che c’erano negozi aperti (bar, gelaterie, ristorante, camioncino del pesce per fare un esempio) ha sicuramente penalizzato l’incasso della cassa centrale della “Mezzanotte Bianca”. Se avessimo fatto questa serata al parco comunale, con un unico punto ristoro e senza la concorrenza dei negozianti o se avessimo avuto una sensibilità diversa da parte di chi ha realizzato profitti tenendo aperto il proprio esercizio, con l’afflusso di gente che c’è stato avremmo sicuramente raggiunto una cifra diversa. Purtroppo i conti parlano chiaro e, pur apprezzando che in un momento di crisi come quello che stiamo vivendo ci sia stato chi grazie alla “Mezzanotte Bianca” ha usufruito di una piccola boccata d’ossigeno, a noi organizzatori rimane l’amarezza di non essere riusciti a convogliare una cifra più importante a favore dei terremotati di San Felice Sul Panaro. Personalmente non mi ritengo soddisfatto».

 

Da segnalare il sostegno all’iniziativa “Mezzanotte Bianca per l’Emilia” da parte del gruppo anziani venegonesi dell’associazione “La Trasparenza”, i quali hanno effettuato un bonifico di cinquecento euro a favore del comune di San Felice. Domenica mattina una rappresentativa del “Comitato Mezzanotte Bianca” raggiungerà San Felice sul Panaro in Emilia e verrà ricevuta dal sindaco Alberto Silvestri, al quale verrà consegnata la somma di denaro.  

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.