Dentisti contro Castellanza Servizi: “No a nuovi ambulatori privati”

I medici odontoiatri della città fondano "Intesa odontoiatrica Castellanza" in risposta alla concessione in affitto di locali comunali da parte della municipalizzata al Centro diagnostico San Nicola che aprirà un nuovo studio dentistico

Castellanza Servizi affitta parte delle ex-scuole Manzoni, patrimonio immobiliare del Comune di Castellanza, al centro diagnostico San Nicola di Tradate dove la srl aprirà una serie di ambulatori e studi di fisioterapia, ginecologia e odontoiatria ma i medici dentisti della città non ci stanno e presentano un documento nel quale protestano contro questa decisione sottolineando la saturazione di offerta odontoiatrica in città composta da 12 studi privati, un reparto presso la Clinica Mater Domini, un ambulatorio presso l’Azienda sanitaria locale.

La polemica è scoppiata in seguito ad una riunione dei medici-dentisti di Castellanza per discutere in merito alla decisione da parte della società municipalizzata Castellanza Servizi. I dentisti hanno espresso molte perplessità in merito a tale iniziativa e in particolare si chiedono «come mai si opta per l’apertura di un ambulatorio dentistico, con i numerosi studi già presenti, e non si sceglie invece di offrire ai cittadini un servizio sanitario utile, non ancora presente in città; come può Castellanza Servizi offrire dei locali ad una società privata senza aver proposto gli stessi locali ai professionisti presenti in città, magari attraverso un bando o un’offerta, quale sarà l’introito da parte della municipalizzata per l’affitto dei locali, la durata del contratto e perchè si utilizzano ambienti e risorse pubbliche per attività di società private.

A fronte di tali dubbi e perplessità il gruppo di dentisti ha deciso di chiedere un urgente incontro col sindaco Fabrizio Farisoglio e con il presidente di Castellanza Servizi Giancarlo Lovisolo, per chiarire la situazione onde arrivare ad un ripensamento e cambiamento di metodo nella scelta di utilizzo dei locali. Inoltre il collegio dei dentisti gradirebbe inoltre offrire al Comune e a Castellanza Servizi la disponibilità per avviare un servizio gratuito di odontoiatria sociale per i meno abbienti.

Dall’incontro di lunedì 16 luglio è nata anche la decisione dei dentisti presenti, di dare vita a “ Intesa odontoiatrica Castellanza”,  ossia la collaborazione fattiva tra gli studi dentistici presenti a Castellanza che proporrà ai cittadini iniziative vantaggiose sia economicamente che qualitativamente, a partire dai primi giorni di settembre.

La risposta del presidente di Castellanza Servizi non si fa attendere, Giancarlo Lovisolo sottolinea come la società municipalizzata di cui è presidente «abbia tra i suoi compiti proprio quello di mettere a reddito per il Comune gli immobili che ha in gestione a tutto vantaggio della cittadinanza. Lo stabile delle ex-scuole Manzoni – continua Lovisolo – ospita già una farmacia e la sede dei servizi alla persona dell’assessorato ai Servizi Sociali». Per quanto riguarda l’inserimento di un nuovo studio dentistico afferma: «Attualmente la proposta del centro diagnostico San Nicola è in fase di autorizzazione da parte dell’Asl e non è ancora certo che tutte le richieste fatte dalla società vengano accolte  e concludo affermando che ogni servizio in più che si riuscirà a fornire a Castellanza è una buona notizia per i cittadini stessi».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.