Elcon passa alle vie legali: “Notizie false su di noi”

Esposto alla procura contro ignoti, per il momento, da parte della società che ha presentato il progetto per costruire un impianto per trattare rifiuti chimici nell'ex-polo chimico di Castellanza

La Elcon Recycling Italia  ha presentato, tramite il proprio studio legale, un esposto alla Procura della Repubblica di Busto Arsizio contro ignoti per pubblicazione o diffusione di notizie false, esagerate o tendenziose, atte a turbare l’ordine pubblico in merito al progetto per la realizzazione del tanto discusso impianto di smaltimento rifiuti chimici all’interno del Polo Chimico di Castellanza. Il deposito degli atti sarebbe stato effettuato nella giornata di mercoledì. 
La società, rappresentata sul territorio dalla società di consulenza e comunicazione Bp Sec, ha quindi fatto la mossa che, nelle settimane scorse, aveva già pre-annunciato. Certamente i rapporti con il comitato Valle Olona Respira nato con l’obiettivo di contrastare il progetto della società non sono stati quasi mai sereni anzi, dopo un iniziale tentativo di approccio morbido, si sono inaspriti in seguito alla nascita del gruppo Facebook e alle assemblee pubbliche, sicuramente molto partecipate. Il comitato ha, inoltre, promosso una raccolta firme a Castellanza e in tutti i centri confinanti. Infine anche le amministrazioni, compresa quella di Castellanza, hanno espresso il loro parere contrario all’insediamento annunciando il veto in conferenza dei servizi.
Elcon ha sempre controbattuto alle accuse del comitato specificando che non si sarebbe trattato di un inceneritore ma non è riuscita a convincere neanche i sindaci del territorio della bontà del progetto. Ora la battaglia si sposta sul piano legale. 

Tutti gli articoli sul caso Elcon

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.