Era un maresciallo della Ugo Mara il militare arrestato

Il 51enne era stato arrestato martedì dalla Squadra Mobile di Varese per maltrattamenti in famiglia, lesioni e commercio di anabolizzanti. Verrà interrogato dal gip venerdì

E’ un maresciallo in forza alla caserma Ugo Mara di Solbiate Olona l’uomo di 51 anni arrestato l’altroieri, martedì, a Busto Arsizio per maltrattamenti in ambito famigliare, lesioni aggravate e commercio di farmaci proibiti. L’uomo, attualmente in carcere, verrà sentito venerdì dal giudice per le indagini preliminari Patrizia Nobili che ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare eseguita dalla squadra mobile di Varese dopo un’attenta indagine che ha fatto emergere in tutta la sua drammaticità gli episodi di violenza di cui moglie e figlio del militare erano vittime da lungo tempo. 
Dalla caserma della Nato giungono parole di costernazione e pronta collaborazione per quanto emerso, attraverso il responsabile della comunicazione maggiore Stefano Sbaccanti: «Da parte di questa caserma c’è tutta la disponibilità possibile nei confronti dell’autorità giudiziaria perchè si faccia immediatamente chiarezza sugli addebiti al militare in questione. Naturalmente ci teniamo a sottolineare che, pur non volendo commentare episodi avvenuti all’interno di un nucleo familiare, le accuse in questione si scontrano con l’etica e i principi promossi dall’Esercito Italiano».


di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.