Farmacie “in affitto”? Il progetto torna in consiglio

Questa sera ritorna all'esame il futuro delle due farmacie Asc: accanto alla vendita c'è l'idea di affidare la sola gestione per un lungo periodo

Si torna a parlare del futuro delle farmacie Asc a Samarate. Il piano ritorna in consiglio comunale giovedì sera, aggiornato: all’ipotesi di una semplice vendita delle due strutture poste a San Macario e Verghera (proposta originariamente dal PdL e poi fatta propria dalla maggioranza) si è aggiunta infatti anche l’idea di un "affitto"della gestione per un lungo periodo.
«Non prevediamo solo un’alienazione tout court – spiega il sindaco Leonardo Tarantino – ma anche la possibilità di affidare la gestione o un’affitto di ramo d’azienda, mantenendo la licenza. Faremmo una gara sulle due strutture, per vedere se c’è interesse: vogliamo percorrere tutte le strade per evitare di rimanere con un pugno di mosche in mano».

Nello specifico accanto alla cessione, la delibera prevede di "dare mandato alla giunta comunale di proseguire nell’analisi e nello studio di percorsi alternativi alla cessione", come  "la cessione della gestione o affitto ramo d’azienda, fino ad un massimo di 29 anni [riferimento di legge, ndr], con o senza partecipazione societaria". L’esempio portato di una possibile soluzione alternativa è quello di Ferno, dove la farmacia è affidata alla Farma.co, società compartecipata dal Comune e dai privati, tra cui gli ex dipendenti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.