Fiom in presidio nelle principali aziende della provincia

In Whirlpool, BTicino, ArgoClima e altre presidi dell'associaizone sindacale contro la firma del contratto dei metalmeccanici separato. "Federmeccanica vuole esportare il modello Fiat, noi siamo contro"

Presìdi in alcune delle più significative aziende del varesotto, sciopero indetto in tutte le aziendemetalmeccaniche: così la Fiom di Varese, ha risposto alla giornata di mobilitazione decisa dalla Fiom nazionale, organizza per lunedì 23 luglio.
Una giornata di mobilitazione per il rinnovo del contratto nazionale ma anche contro la decisione di Federmeccanica di non convocare la Fiom al tavolo delle trattative: «Federmeccanica vuole estendere il modello Fiat e sceglie di tener fuori i lavoratori dalla trattativa per peggiorare le loro condizione – spiega la nota del sindacato metalmeccanico – Federmeccanica vuole imporre infatti condizioni peggiorative come minimi salariali non garantiti a tutti, l’aumento dell’orario di lavoro fino a far diventare obbligatorie 250 ore di straordinario, eliminare il pagamento dei primi tre giorni di malattia».

I presidi sono stati organizzati agli ingressi della Whirlpool a Cassinetta di Biandronno, alla Sanyo Argo Clima di Gallarate, alla BTicino di Varese, alla AgustaWestland di Cascina Costa, alla Duplomatic di Busto, mentre nelle aziende sono state programmate quattro ore di sciopero, secondo le esigenze delle varie realtà: «Da quello che ci risulta, in BTicino l’adesione è del 60%, in Ficep del 90%, in Whirlpool simile – spiega Stefania Filetti, segretaria della Fiom varesina – Siamo soddisfatti di questa giornata inserita in un momento per le persone carico di difficoltà e preoccupazioni derivate dalla crisi. Noi vogliamo solo riconquistare un contratto che sia firmato unitariamente da tutti i lavoratori. Proprio oggi Finmeccanica ha convocato solo Fim e Uilm per discutere il contratto, un errore che vogliamo sia superato, speriamo in condizioni che riportino ad una trattativa comune».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.