Il PdL: “Serve un intervento su tutta la zona di via Roma”

Massimo Bossi, ex assessore all'urbanistica, critica l'idea di un progetto solo sull'area di Casa Calcaterra e chiede un ragionamento sull'intera zona in trasformazione

«Serve un’intervento sull’intera zona di via Roma, con un piano particolareggiato». A Massimo Bossi – ex assessore all’urbanistica e oggi capogruppo del PdL all’opposizione – non piace la modalità d’intervento sulla zona di Casa Calcaterra.
«Le nostre perplessità – dice – sono soprattutto sulla trasparenza, vorremmo discutere di questo progetto prima che le decisioni siano prese. Si riempiono la bocca di trasparenza, ma non la vedo, qui come altrove: se l’assessore ha visto il progetto, ci spieghi com’è». E Bossi chiede che il progetto sia affrontato direttamente in commissione territorio, «che non viene convocata da mesi, su questioni che riguardino l’urbanistica».

Al di là del metodo, la critica nel merito riguarda la concezione dell’intervento isolato dal contesto in trasformazione: «Si poteva fare un piano particolareggiato sulla zona, anche sull’area Borgomaneri (l’area al di là di via Roma, ndr), ragionando sull’insieme, creando omogeneità nell’intervento. Se si deve pedonalizzare piazza Garibaldi, potrebbero servire nuovi spazi di parcheggio che si potrebbero recuperare in zona Borgomaneri, come era previsto dal nostro Pgt».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.