Il Politecnico sperimenta a Caronno Pertusella

Il paese diventerà oggetto di studio progettuale dell’università: sarà finalizzato a offrire approfondite analisi e previsioni sulle trasformazioni urbane in atto

Il paese diventerà oggetto di studio e sperimentazione progettuale del Politecnico di Milano. Questa collaborazione nasce grazie allo stretto rapporto fra l’Assessore Ilaria Nava, da anni assistente nel Laboratorio di Disegno Urbano e del Paesaggio del Prof. Giancarlo Consonni, e il Politecnico di Milano.

A partire dall’anno accademico 2012-2013, quindi, il Laboratorio di Progettazione Urbanistica (sez. A23, Scuola di Architettura Civile, Politecnico di Milano) tenuto dalla prof. Laura Montedoro, “adotterà” Caronno Pertusella  quale tema di ricerca e progetto, in stretto dialogo con l’Assessorato all’Urbanistica.

 

La ricerca impegnerà docenti e studenti del Politecnico, e sarà finalizzata a offrire approfondite analisi e previsioni sulle trasformazioni urbane in atto, nonchè ipotesi e prefigurazioni progettuali dei luoghi che compongono Caronno Pertusella alle varie scale.

Tra gli strumenti di lavoro – oltre ai tradizionali materiali dell’urbanista: cartografie, dati statistici, rilievi funzionali e studi – vi saranno anche sopralluoghi (che hanno già avuto inizio, fra la docenza e l’Assessore Nava, sul territorio), osservazione sul campo e incontri con i cittadini.

 

«Quello che si attende alla fine dell’anno di studi che verrà portato avanti, sarà un seminario conclusivo e una mostra dei progetti nell’autunno del 2013 – spiegano dal Comune -. Con questo importante progetto di partnership, l’Amministrazione Comunale riuscirà, senza uso di risorse finanziarie locali, a portare sulla città di Caronno Pertusella un circuito di interessi, di ricerche e di progetti a costo zero. L’intento finale dell’Amministrazione è quello di offrire alla cittadinanza e condividere con la stessa ulteriori materiali di riflessione circa lo stato attuale e il futuro di Caronno Pertusella, nell’ottica di uno sviluppo sostenibile –dal punto di vista ambientale, economico e sociale – ispirato ai valori di partecipazione, civiltà e bellezza».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.