Il Superbowl di Varese trasmesso in tutta Europa

Presentata a Villa Recalcati la finalissima del campionato italiano: di fronte al "Franco Ossola" Parma e Catania. Diretta su Eurosport in 22 nazioni del Vecchio Continente

Se il kick off reale è previsto per le ore 18,30 di sabato sera, quello virutale è arrivato ufficialmente questa mattina alle 11, quando il Superbowl italiano è stato presentato in via definitiva a Villa Recalcati. La finale unica del campionato tricolore di football americano, giunta alla 32a edizione (la prima è dell’ormai lontano ’81, escluse dal conteggio quelle organizzate dalla FIF, federazione con poche iscritte che si contrappone alla FIDAF – qui l’albo d’oro), si giocherà per la prima volta a Varese nella cornice del "Franco Ossola", prestato per una sera dal calcio e pronto ad accogliere tutto il mondo della palla ovale.

Sul rettangolo di gioco ci saranno i due volte campioni in carica dei Panthers Parma e gli Elephants Catania, già arrivati a un Superbowl nel 2010 ma poi sconfitti dalla forte formazione emiliana. Varese si prepara quindi a vivere un sabato tutto all’insegna di questa disciplina che da noi vanta una buona tradizione (i Frogs, attivi negli anni tra Gallarate, Busto e Legnano hanno vinto sei titoli nazionali e uno Europeo): nelle ore precedenti la partita (dalle 9 alle 16) infatti sorgerà in piazza Repubblica il "Football Village" dove sarà anche possibile provare il gioco e indossare quei caschi che sono uno dei marchi di fabbrica di questo sport.
A spiegare il calendario della gionata ci hanno pensato i massimi dirigenti – Alessandro Di Lorenzo e Antonio Grauso – dei Blue Storms Gorla Minore, una delle due società attive in provincia (gli altri sono gli Skorpions Varese) che hanno ottenuto da FIDAF e IFL l’organizzazione dell’evento principale del football tricolore. Il programma di contorno, che vi avevamo segnalato nei giorni scorsi, è stato confermato: prima del match e durante gli intervalli si snoderanno diversi momenti di musica e spettacolo. Tra i complessi impegnato i Black Mamba, il Mossom Drum & Bugle Corps e la Slow Go Band mentre le cheerleaders di Blue Storms (le Redz Cheers) Panthers ed Elephants allieteranno gli spettatori con la propria esibizione. Gli inni nazionali – italiano e Usa – saranno invece affidati a Simonetta Spiri mentre un ponte tra il nostro Paese e gli Stati Uniti verrà gettato dal punto di vista sportivo da Giorgio Tavecchio. Il 22enne milanese è riuscito a inanellare un’ottima carriera a livello universitario nel ruolo di kicker e sarà presto al camp dei San Francisco 49ers con i quali spera di fare il proprio esordio in NFL e affiancare così gli altri italiani impegnati nei grandi tornei a stelle e striscie (Bargnani, Gallinari e Belinelli nella NBA, Liddi nella MLB): sarà lui a dare il calcio d’inizio per la gioia dei tanti appassionati di football tricolore.

Nel corso della presentazione svolta a Villa Recalcati, oltre agli esponenti politici (Luciana Ruffinelli per la Regione, Giuseppe De Bernardi Martignoni per la Provincia, Maria Ida Piazza per il Comune e Paola Della Chiesa per l’Agenzia del Turismo), è intervenuto anche il consigliere federale Francesco Serra che ha annunciato una partnership attesa e importante: «Il Superbowl di Varese sarà trasmesso in diretta da Eurosport 2, in Alta Definizione, e verrà irradiato in ben 22 diverse nazioni europee. Con questo accordo il campionato italiano pareggia la diffusione di tutti i principali tornei del Vecchio Continente confermando quell’incremento di qualità in campo e fuori che il nostro movimento ha avuto negli ultimi tre anni. Inoltre ci sarà anche la Rai, che ha previsto una lunga differita e quindi permetterà a molti tifosi di osservare quello che accadrà al "Franco Ossola"». E per concludere l’opera, anche le agenzie di scommesse hanno deciso di comprendere nel loro bouqet il Superbowl: Bwin quota a 1.57 la vittoria dei Panthers, a 2.15 quella degli Elephants. Chi solleverà il Gionni Colombo Trophy (nella foto) sotto il cielo di Varese?

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.