Il Varese entra con Montemurro nella “stanza dei bottoni”

L'amministratore delegato biancorosso nuovo consigliere di Lega. E dal mercato arriva l'esperto centrale Angelo Rea, prelevato dal Sassuolo

Un colpo dietro la scrivania e uno in campo: il ricco mercoledì del Varese non si è limitato al raduno della formazione Primavera e alla compilazione del tabellone della Coppa Italia (si gioca il 12 agosto contro la vincente di Gubbio-Pontisola). La società biancorossa ha infatti "piazzato" uno dei suoi massimi dirigenti, l’amministratore delegato Enzo Montemurro, nel Consiglio della Lega di Serie B mentre a livello sportivo è vicinissima all’acquisto di un nuovo giocatore. Ma andiamo con ordine.
 
MONTEMURRO CONSIGLIERE – «Sono molto contento per me, ma anche per il Varese. Significa che il lavoro della nostra società, in due soli anni di Serie B, è piaciuto ed apprezzato anche dai nostri colleghi». Lo dice dall’aeroporto Enzo Montemurro (nella foto con il mister della Primavera Bettinelli) che si sta abituando all’idea di raddoppiare i suoi voli per ottemperare al nuovo incarico. «Per ora è solo un periodo di tre mesi, poi a ottobre ci saranno le nuove elezioni» spiega il dirigente varesino che è subentrato in consiglio insieme a Lillo Foti della Reggina e a Francesco Ghelfi dell’Empoli. Un atto dovuto dal cambiamento di geografia della Serie B: sono infatti decaduti il doriano Garrone e il pescarese Sebastiani le cui squadre sono state promosse in A, e il vicentino Cassingena che invece è retrocesso in Lega Pro. Con i tre nuovi eletti, l’assise è formata dal presidente Andrea Abodi e da altri tre esponenti dei club: Salvatore Gualtieri (Crotone), Carlo Rossi (Sassuolo) e Gianluca Sottovia (Padova).
«Non so ancora di preciso il lavoro che mi aspetta – spiega Montemurro – ma mi piacerebbe portare in Lega qualche nuova idea da sviluppare insieme ai miei colleghi».

IN ARRIVO REA – Intanto il Varese si appresta a "tappare" il buco lasciato dalla partenza di Figliomeni in direzione Juve Stabia. È infatti praticamente stato acquistato il difensore del Sassuolo Angelo Rea, esperto centrale di classe 1982, che veste il neroverde dal 2008 e che nell’ultima parte della scorsa stagione era andato in prestito alla Nocerina.
«Si era liberato un posto tra i centrali – spiega ancora Montemurro – e quindi abbiamo scelto Rea per diversi motivi. È un giocatore versatile, in grado anche di ricoprire altri ruoli difensivi, è ben conosciuto dal Mister che lo ha allenato a Cesena e inoltre, pur essendo un ragazzo d’oro, ha grinta e temperamento da vendere. Tutte qualità che ci hanno convinto a prenderlo». In questo momento quindi Rea va a rimpolpare un ruolo in cui i titolari sono Christian Terlizzi e Magnus Troest: per entrambi è arrivata qualche richiesta dal mercato nelle ultime settimane ma fino a questo momento non si è concretizzato nulla. L’arrivo di Rea, campano di Pomigliano d’Arco, serve anche a cautelarsi da eventuali movimenti in uscita in quel reparto.

Lo specialeAcquisti e cessioni delle nostre squadre

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.