Impianti termici, ora si può pagare on line

Dal 1 agosto operazioni più semplici, controlli più efficaci e minor impatto ambientale

palazzo marino Il Comune di Milano, in collaborazione con Regione Lombardia e Cestec Spa, ha dato il via a una piattaforma online per gestire i pagamenti dei contributi per la manutenzione degli impianti termici. Si tratta di un progetto sperimentale di portafoglio digitale che coinvolge, oltre al capoluogo lombardo, anche il Comune e la Provincia di Bergamo. Questo nuovo sistema è uno strumento innovativo ed economico che mira a semplificare gli obblighi degli operatori della manutenzione e a rendere più efficaci i compiti di controllo dell’Amministrazione per le verifiche sugli impianti termici e, quindi, a migliorare l’impatto sull’ambiente degli impianti di riscaldamento.

Con il nuovo portafoglio elettronico, viene ricaricato (tramite home banking, sportelli bancari o con i circuiti Lottomatica e Sisal) un credito che verrà utilizzato di volta in volta, scalando le varie operazioni di pagamento per i contributi dovuti con la dichiarazione di avvenuta manutenzione. Così facendo, grazie a tariffe uniche uguali in tutto il territorio regionale e all’adozione del portafoglio digitale, i manutentori degli impianti di riscaldamento non dovranno più eseguire operazioni diverse per i differenti Enti locali, ma potranno effettuare in un’unica soluzione il pagamento sia del contributo dovuto alla Regione sia del contributo dovuto al Comune. Penserà Cestec alla gestione e alla ripartizione delle cifre dovute tra i vari Enti interessati.

La realizzazione del portafoglio digitale è logica conseguenza e completamento del CURIT, il Catasto unico regionale degli Impianti Termici, nato nel 2008, che ha dato omogeneità territoriale alle procedure e ai sistemi di monitoraggio degli impianti, con particolare riferimento al tema del rendimento energetico e delle loro prestazioni ambientali. Il CURIT è la piattaforma informativa cui accedono gli Enti locali, i manutentori, gli amministratori di condominio.
Il nuovo sistema di tariffe uniche regionali e del portafoglio elettronico avranno inizio dal 1 agosto 2012.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.