In scena il concerto del Brancaccio ricordando De Andrè

La band "Milla anni ancora" presenta la famosa scaletta del cantautore genovese in un concerto. L'appuntamento è per mercoledì 11 luglio alle 21 ai Giardini Estensi

Appuntamento imperdibile per gli amanti di Fabrizio De Andrè. Mercoledì 11 luglio, alle 21, ai Giardini Estensi di Varese, all’interno della rassegna Esterno Notte, andrà in scena il “Concerto del Brancaccio”. Un concerto che vedrà sul palcoscenico “Mille anni ancora”, una band formata da dieci musicisti, tre dei quali hanno per molti anni suonato accanto all’artista genovese: Ellede Bandini, Giorgio Cordini e Mario Arcari. Suonare le canzoni di De Andrè infatti, significa dichiarare ancora una volta l’affetto per il cantautore proponendo la scaletta del “Brancaccio”. Una serie di canzoni che continuano a parlare con il cuore, con una lingua diretta e insieme poetica, con una musica mai uguale e sempre attenta a sottolineare significati profondi, in cui l’impegno dei testi non intacca la bellezza della lirica. Gli arrangiamenti musicali sono fedeli agli originali e la voce del giovanissimo Alessandro Adami stupisce e commuove per la somiglianza con quella di Faber. Sul palco, oltre ai musicisti già citati, Eros Cristiani alle tastiere, Max Gabanizza al basso, Enrico Mantovani alla chitarra, Giuseppe Rotondi alle percussioni, Stefano Zeni al violini e Maria Alberti per i cori.

Ingresso 18 euro, ridotto 15. Per informazioni www.filmstudio’90.it.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.