Interrogazione in Regione per la successione di Dionigi

Il consigliere Gianmarco Quadrini dell'Udc ha chiesto all'assessore Bresciani di conoscere i criteri che hanno portato alla nomina del figlio a guidare la Chirurgia I del Circolo

La nomina del successore del professor Renzo Dionigi, primario della prima Clinica chirurgica dell’ospedale del Circolo di Varese, è diventata oggetto di un’interrogazione al Pirellone. Gianmarco Quadrini, Consigliere regionale dell’Udc in Lombardia e Capogruppo dei centristi in Consiglio Regionale ha infatti depositato un documento nel quale chiede all’Assessore competente, Luciano Bresciani, «se i criteri adottati nella scelta dei candidati corrispondano ai necessari principi di meritocrazia e trasparenza richiesti dall’importanza, dalla delicatezza e dal prestigio del ruolo». 

«Noi riteniamo che il conferimento di un ruolo apicale così importante debba dipendere esclusivamente da criteri di valutazione meritocratici, per questo – ha spiegato Quadrini – vogliamo vederci chiaro per fugare ogni dubbio circa la presenza di altri parametri di scelta diversi  dalla meritocrazia». Nell’interrogazione si chiede inoltre all’assessore alla Sanità in Lombardia «se sia al corrente dei criteri che sono utilizzati per individuare la persona che risulta essere stata designata a ricoprire l’incarico di primario dell’Unità operativa di Chirurgia Prima all’ospedale di Circolo e se ritenga necessario eseguire delle indagini per assicurarsi che il conferimento di questo ruolo sia realmente aperto a tutti, interni ed esterni al sistema clinico – universitario varesino, e affidato esclusivamente con la massima trasparenza possibile».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.