L’arte “invasata” invade il parco Mantegazza a Masnago

Giovani artisti di Re.seed hanno presentato al Parco Mantegazza le opere nate dopo un percorso formativo di sei mesi

A tagliare il nastro al parco Mantegazza per la presentazione delle creazioni dei ragazzi che hanno partecipato al progetto Re.Seed di Informagiovani, oggi, c’erano anche il sindaco di Varese, Attilio Fontana, e l’assessore per la tutela ambientale Stefano Clerici, che hanno seguito l’intera presentazione di tutte le opere a cura degli autori.
Le nove opere sono nate dopo un percorso formativo multidisciplinare che ha toccato le tematiche della video arte, del garden design, delle arti visive, della pubblic art, della permacultura, della musica e che si è svolto durante gli ultimi sei mesi.
I giovani artisti sono Luca Maio, che ha realizzato "Vasi in libertà", opera d’arte sinonimo di "scambio"; Fabio Ferrara ha voluto richiamare l’attenzione dello spettatore valorizzando i buchi ciechi di "Finestre con veduta sull’altrove"; Sofia Rossetti e Maria Grazia Francia hanno realizzato "Sedute Wood

en Relax" e "Ingresso Informazioni Tubolari", la particolare struttura posizionata all’ingresso pedonale che contiene la mappa del parco. 

Galleria fotografica

Le opere degli "invasati" 4 di 20
Nicolò Borghi, Francesca Barbieri, Emanuele Pagano, Daniele Giunta, Giulia Zanetti, Martina Scalini e Michela Estrafallaces hanno realizzato il "percorso delle parole soffocate", "l’angolo del The" e "Re.vivere", un percorso magico perriscoprire il latente e il dimenticato; Valerio Cerasani ha approfondito l’analisi della natura e il suo rapporto con l’essere umano con "Cornici & Contrari"; Jenny Rosmini ed Ernesto Brusati hanno rappresentato la natura onirica e la realtà distorta tra quiete e inquietudine con "Re.view" e Sara Bonamici, con Michela Vendramin, hanno trattato il sé attraverso la rappresentazione dei quattro elementi con "Introspezione naturale".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 luglio 2012
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Le opere degli "invasati" 4 di 20

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.