La Fiom protesta con presidi e scioperi

Lunedì 23 luglio scioperi e presidi per il rinnovo del contratto nazionale e contro la decisione di Federmeccanica di non convocare anche la Fiom al tavolo delle trattative

La Fiom di Varese, nell’ambito della giornata di mobilitazione decisa dalla Fiom nazionale, organizza per lunedì 23 luglio scioperi e presidi per il rinnovo del contratto nazionale e contro la decisione di Federmeccanica di  non convocare anche la Fiom al tavolo delle trattative: «E’ una decisione grave che mina  alla base l’accordo interconfederale  firmato il 28 giugno 2011 da Cgil Cisl Uil e Confindustria, che regola la rappresentanza la rappresentatività con modalità stabilite», spiegano dalla Fiom. I presidi  sono organizzati agli ingressi delle seguenti aziende: Whirlpool dalle 9 alle 10.30 a Cassinetta di Biandronno, Sanyo Argo Clima dalle 15.00 alle 16.30 a Gallarate, BTicino, dalle 13.00 alle 15.00 a Varese, Agusta dalle 9.30 alle 10.30 a Vergiate e Cascina Costa (Samarate), Duplomatic dalle 10.00 alle 11.30 a Busto Arsizio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.