La Lega accantona Pontida? Maroni:”Mai”

Un articolo del Corriere della Sera dà l’appuntamento per morto e sepolto ma il nuovo segretario smentisce "è la nostra identità, il nostro cuore, il nostro popolo”

Pontida si o Pontida no? Un articolo del Corriere della Sera, comparso venerdì 6 luglio, dà l’appuntamento per morto e sepolto come segno di svolta del nuovo corso del Carroccio di stampo maroniano.
Meno folklore e più studi, meno acqua del Po e più concretezza. Citando un dirigente di primo piano delle fila del nuovo segretario leghista il quotidiano milanese accredita l’accantonamento di tutti quei riti considerati “troppo bossiani” per avviare una nuova svolta.
Ma questa mattina è Maroni in persona a smentire la decisione: “Pontida non sarà mai cancellata: è la nostra identità, il nostro cuore, il nostro popolo”, scrive dalla sua pagina Facebook.
Il nuovo leader afferma dunque di non voler mettere in discussione l’appuntamento, ma resta da capire quando partirà la macchina organizzativa. La manifestazione era già stata rinviata nei mesi scorsi a causa della bufera che aveva investito la Lega Nord: i dirigenti lo presentarono solo come uno slittamento dovuto ad un momento delicato per il partito che si sarebbe risolto al momento dei congressi leghisti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.