La nostra famiglia in visita alla Guardia di Finanza

Stretta di amicizia tra i ragazzi meno fortunati dell’Associazione e i Finanzieri della Sezione Aerea di Venegono Superiore

Più di 30 ragazzi della Nostra Famiglia., insieme ai loro educatori, hanno visitato la Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Venegono Superiore. Com’è noto l’Associazione si occupa di riabilitazione e qualificazione di ragazzi  diversamente abili.
La visita in argomento, di grande valore umano e sociale, si inquadra nell’ambito delle attività svolte a favore di questi  ragazzi meno fortunati che non sempre hanno la possibilità di vivere momenti particolari vicino alle Istituzioni. Felici di poter vivere un momento della loro vita con i Finanzieri, hanno vissuto un’entusiasmante giornata toccando con mano gli elicotteri in dotazione al Reparto volo. I ragazzi sono stati accolti dal comandante, il Capitano pilota Antonio Maggio, e dai numerosi militari in servizio che, come in tante altre numerose occasioni della specie, hanno dimostrato un grande spirito di ospitalità, accoglienza ed umanità accompagnata da una particolare sensibilità proprio per la speciale visita.
Grazie all’interessante lezione su alcuni aspetti della legalità e soprattutto all’entusiasmante dimostrazione di una messa in moto di un elicottero sul piazzale di volo, i ragazzi hanno potuto apprendere con motivato interesse quello che è il mondo della Guardia di Finanza nella società. Infatti gli uomini in divisa grigio scura svolgono importanti compiti di polizia economico-finanziaria a favore della collettività a cui si vanno ad aggiungere i non meno importanti compiti di Protezione civile e soccorso, a cui sovente è chiamata a rispondere la Sezione Aerea di Venegono Superiore con interventi di ricerca e soccorso in montagna e sui laghi prealpini, operando  in stretta sinergia con la componente navale del Corpo. Le Fiamme Gialle di Venegono Superiore hanno voluto così avvicinarsi ancora di più a questi ragazzi offendo loro un contributo dal forte ed indimenticabile impatto emotivo. 

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.