La Repubblica Ceca di Parisi è subito vincente

La nazionale guidata dal tecnico della Unendo Yamamay conquista davanti al suo pubblico la European League, battendo in finale la Bulgaria di Abbondanza. Nello staff anche Barbaro, Musso e Bramard

Carlo Parisi festeggia alzando le braccia al cielo, Helena Havelkova solleva la Coppa, Aneta Havlickova riceve il premio come miglior giocatrice: no, non è un amarcord di uno dei tanti trionfi targati Yamamay nell’ultima stagione, ma storia recente, anzi recentissima. Giovedì 6 luglio, a Karlovy Vary, la nazionale della Repubblica Ceca allenata proprio da Parisi ha vinto la European League, battendo davanti a quasi 4000 spettatori la Bulgaria che al timone, ironia della sorte, ha proprio Marcello Abbondanza, eterno rivale del coach calabrese. Il 3-0 finale (26-24, 25-18, 25-23) non premia però soltanto Parisi, Havlickova e Havelkova, premiate rispettivamente come MVP e miglior ricevitrice, ma anche l’intero staff bustocco (foto CEV) trasferitosi in blocco alla nazionale ceca: il team manager Enzo Barbaro, il preparatore atletico Ezio Bramard e lo scoutman Marco Musso, oltre alla seconda allenatrice Marcela Ritschelova, anche lei passata da Busto Arsizio.
"Le mie giocatrici sono state eccezionali – ha dichiarato Parisi dopo la finale – abbiamo avuto la vittoria sempre in mente, in ogni momento della partita, e abbiamo fatto il massimo anche nei momenti più difficili. Questo risultato premia il nostro duro lavoro e spero che la conquista del titolo ci darà un’ulteriore spinta per continuare su questa strada".
Per la Repubblica Ceca, che ha concluso la manifestazione con un bilancio di 12 vittorie su 14 incontri disputati, si tratta della prima European League della storia: mica male per un allenatore esordiente alla guida di una nazionale maggiore…

Brutte notizie per la Yamamay e soprattutto per la nazionale arrivano invece da Ekaterinburg, dove la centrale Valentina Arrighetti (neoacquisto di Busto Arsizio) si è infortunata durante una gara della Yeltsin Cup, in seguito a uno scontro di gioco con Paola Croce. La giocatrice azzurra ha accusato un forte dolore alla schiena e al collo, ma per il momento le sue condizioni non sembrano destare grande apprensione, anche se per maggiori dettagli bisognerà aspettare l’esito degli accertamenti medici.
Sul fronte mercato, novità soprattutto in uscita per le due formazioni della zona: Aneta Havlickova sembra vicina ad accasarsi al Lokomotiv Baku, mentre Federica Stufi, centrale che ha disputato l’ultima stagione con la maglia della MC-Carnaghi, non rimarrà a Villa Cortese. Per annunciarlo, la giocatrice toscana ha scelto Facebook, lasciando un messaggio sulla pagina in cui i tifosi avevano a più riprese invocato la sua conferma.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 luglio 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.